Cambio vita

di Carlo Mignogna

… mi mancherà quel mare, ma la vita continua.

Ormai sono sveglio da ore, mi giro e rigiro nel letto, non so cosa mi succede le sensazioni si susseguono e continuo a rigirarmi, accendo la luce sono le due, allungo la mano prendo il libro inforco gli occhiali e inizio a leggere, un rigo, due, lascio non mi va, strano, i pensieri si affollano passano ritornano, che notte, accendo la tele vedo le notizie, tic tac sono le tre spengo la tele la luce, giro e rigiro in questo letto non più mio, fa caldo poi freddo, fuori piove, tic tac sono le cinque, basta mi alzo accendo la luce, guardo la stanza ormai vuota, una strana agitazione mi prende, mi affretto, afferro le poche cose rimaste e scappo via, cammino in silenzio in questo luogo che è ormai perso.
Molti anni sono trascorsi anche se sembra ieri, correndo saluto gli amici, salgo in macchina e via, via lontano da qui, poi mi fermo, rifletto su quello che sta succedendo, gli occhi si velano di lacrime quanti ricordi si troppi la tristezza mi assale, ormai sono fermo da quasi venti minuti in questa piazzola di sosta, scendo dalla macchina mi asciugo gli occhi un respiro profondo e via si riparte verso casa, consapevole che gli anni sono passati adesso bisogna pensare a questa nuova vita bisogna scrollarsi di dosso la divisa e vestire abiti dimenticati, tutto sarà complicato all’inizio.
Arrivo a casa, mia moglie capisce e mi accoglie con un sorriso rassicurante, bisogna recuperare il tempo perso il tempo trascorso sulla Nave dove esisteva solo cielo e mare, quel mare che ho tanto amato, quel mare pieno di ricordi, di notte passavo ore a guardarlo ad ascoltarlo, tutto mi mancherà ma la vita continua.

Questo articolo è stato pubblicato in Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Racconti, Recensioni. Permalink.

15 risposte a Cambio vita

  1. Carlo Mignogna dice:

    grazie Ezio

  2. ezio vinciguerra dice:

    🙂 Carlo carissimo, che Santa Barbara vegli sempre su di noi.
    Buon vento

  3. Salvatore Cagliari dice:

    VERO!

  4. ezio vinciguerra dice:

    Grazie Salvatore

  5. Salvatore Cagliari dice:

    sono io che devo ringraziate te Ezio, perchè grazie a questa pagina ho avuto modo di incontrare amici e fratelli che non vedevo da anni.

  6. Antonio Corsi dice:

    Antonio Corsi l’importante è tornare Ezio ……………….. hahahahahaha

  7. ezio vinciguerra dice:

    ‎:-) Ma si Presidente meglio sdrammatizzare. Un abbraccio

  8. Iano Nizza dice:

    grazie di cuore

  9. Don Gino Delogu dice:

    Grazie e aggiungo una volta marinai giovani per sempre

  10. Massimo Vitiello dice:

    Grazie Frà, ti ringrazio tantissimo è sempre un piacere leggere gli articoli di un amicone, anche se sono a Napoli porto sempre nel cuore un pezzetto delle persone che meritano e sicuramente tu sei una di quelle Persone (con la p maiuscola). un abbraccio forte. Massimo

  11. antonio guarino dice:

    Grazie Ezio i tuoi articoli sono sempre tra i più graditi

  12. MORGESE CLAUDIO dice:

    Grazie Ezio è bello vedere persone attaccate alla bandiera ed ai nostri simboli; Claudio

  13. Pinuccia Paonessa dice:

    bellissime parole grazie di cuore !

  14. Gianluca Rizzo dice:

    Anch’io molto spesso vado a leggere tutti i commenti nel blog, molto interessanti.

  15. ezio vinciguerra dice:

    Gianluca, nel mio blog parlo di mare, marinai e naturalmente di Marineria con un occhio di riguardo e prioritario “verso gli ultimi” non so se ci hai fatto caso…è il blog che da voce ai Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *