A te Donna, amante mia

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

…con te mi posso esprimere liberamente perché so per certo di parlare ad una persona che ama la sua vita (ma sarebbe meglio chiamarla “missione”) per quello che è, non anteponendo in nessun caso interessi personali.
La nostra generazione seppur con i suoi pregi e difetti (mi riferisco ai 68ini e soprattutto a chi ha vissuto la giovinezza negli anni ’70) ha creduto in certi ideali ed ha fatto cadere tanti tabù della nostra amata società italiana. E’ servito a qualcosa? Boh!
Oggi ci vantiamo di avere una Giurisprudenza che tutela donne, famiglia e persino i cani. Bene: sulla carta tutto bene ma in realtà le cose non vanno così.
Di fatto assistiamo quotidianamente allo sfascio e al degrado dei valori cristiani in nome di un interesse becero fatto solo di materialismo esasperato. Le nostre case e le nostre vite sono piene di inutilità e allo stesso tempo vuoti di emozioni e di sentimenti.
La famiglia non è più centrale esistono adesso le famiglie “allargate”, la scuola la stanno immiserendo e i più bravi sono andati via, la meritocrazia non esiste più è un concetto di altri tempi, dire buono oggi equivale a fesso ecc. ecc. ecc.
Non vorrei tediarti donna, amante mia, e nemmeno farti apparire quello che nel mio ego non sono.
Abbiamo un compito importante quello di “educare” i nostri figli e non soffocarli.
Se uso il termine soffocare credimi lo uso con parsimonia: siamo diventati noi adulti (genitori compresi) i “protagonisti” ed i nostri giovani, i nostri discenti non sognano più come le generazioni che ti ho citato prima. Abbiamo tutti un solo interesse apparire (… e non essere).
Donna, amante mia, non voglio naturalmente essere generalista, ne tanto meno fare prediche e morale (…neanche chi dovrebbe farla questa morale da i buoni esempi: religione – politica – istituzioni).
Urlo solamente a chi mi è vicino o mi sfiora questo concetto per me essenziale: “la vita è l’ultima abitudine che dobbiamo perdere perché è la prima che abbiamo preso. La felicità come la vita è l’unica cosa che possiamo dare. La felicità non è una barca da attraccare in un porto ma è il modo di viaggiare: cioè la vita stessa”.
Donna, amante mia, che il Supremo ti/ci conservi sempre la sensibilità e la grandezza intellettuale, l’integrità morale e l’amore verso il prossimo, virtù queste che stiamo perdendo per strada.
Ti abbraccio forte forte forte al cuore donna, amante mia, anche se andiamo troppo “veloci”. Ritorniamo a pensare piano ma con i “sentimenti”.

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Racconti, Sociale e Solidarietà. Permalink.

25 risposte a A te Donna, amante mia

  1. Giusy Crisafi dice:

    come al solito hai colpito al centro! Bravo ezio,è bellissima e soprattutto vera.ciao!

  2. Antonio Melis dice:

    Antonio Melis Buon giorno a te Ezio ,e a la voce del Marinaio ;;;;;;;;

  3. Nicolas Rotunno dice:

    ciauuuuuuuuuu ezio,w le donne ,w la marina ,w tutti i marinai e le marinaie.

  4. GAENO AUGERI dice:

    OK, EZIO UN ABBRACCIO E UN SALUTO AFFETTUOSO

  5. Umberto Falcone dice:

    Un augurio a tutte le donne in servizio,alle nostre mogli,compagne,figlie,nipoti,ecc.ecc.per la loro festa perchè,vengano sempre rispettate ed amate.

  6. Roberto Tento dice:

    Roberto Tento Auguri a voi del gentil sesso…serena giornata a tutti voi

  7. Michele Di Liberto dice:

    un buon giorno a tutto il gruppo e auguri a tutte le donne del gruppo

  8. Antonio Melis dice:

    Un riconoscimento alle Donne , e al suo essere combattivo,che rivendica giustizia e perchè essa sia esercitata nel Mondo ,W le Donne ,,,,

  9. Anis Segreteria dice:

    Sono da festeggiare sempre, ma oggi di più!
    AUGURI !!!!!!!

  10. Roberta Calce dice:

    Roberta Calce
    ‎8 marzo per te !

    Gravidi gli occhi guardano
    scrutano , ammiccano …amano
    Fallo potente
    bocca suadente
    Carezze e languidi abbracci doni
    Conferma che nulla abbandoni
    Proteggere è il ruolo che ti appartiene .
    Culli e ami
    scuoti e sostieni
    E mentre un alito di vento
    ti accarezza ,
    sorridi a chi ti ama
    questa è anche la tua giornata .
    Auguri Uomo

  11. Giosuè Palpati dice:

    Una volta un uomo ebbe il privilegio di poter parlare con il Creatore e Gli chiese: Signore, perchè hai fatto la donna cos¡ bella?
    Il Signore gli rispose: Perche’ tu la possa amare.
    E perche’ l’hai fatta cosi sciocca?
    Il Signore rispose: Perche’ LEI possa amare te.
    VIVA LE DONNE!

  12. Iano Nizza dice:

    grazie di cuore

  13. Don Gino Delogu dice:

    Grazie e aggiungo una volta marinai giovani per sempre

  14. Massimo Vitiello dice:

    Grazie Frà, ti ringrazio tantissimo è sempre un piacere leggere gli articoli di un amicone, anche se sono a Napoli porto sempre nel cuore un pezzetto delle persone che meritano e sicuramente tu sei una di quelle Persone (con la p maiuscola). un abbraccio forte. Massimo

  15. antonio guarino dice:

    Grazie Ezio i tuoi articoli sono sempre tra i più graditi

  16. Pinuccia Paonessa dice:

    bellissime parole grazie di cuore !!!!!!!

  17. Roberta Petraglia dice:

    il vento spazza i passi degli uomini consegnando l’oblio ai ricordi… la novità confina con la dimenticanza e ci si adagia come un lembo di mare che cancella impronte sulla sabbia…

  18. Gaetano Mustica dice:

    Io sogno la bellezza, seppure con le spine della rosa, purchè le spine non sopravanzino i petali (come, purtroppo,qualche sfortunata volta, accade).

  19. Casimiro Frangella dice:

    Ezio, Ti ringrazio per le belle parole che mi hai dedicato! Fino a poco tempo fa, ignoravo la tua esistenza…. Oggi ho un amico fraterno in più! Che le stelle ti guidino sempre sulla rotta migliore!

  20. Gianluca Rizzo dice:

    spesso vado a leggere tutti i commenti nel blog, molto interessanti.

  21. ezio vinciguerra dice:

    Gianluca, nel mio blog parlo di mare, marinai e naturalmente di Marineria con un occhio di riguardo e prioritario “verso gli ultimi” non so se ci hai fatto caso…è il blog che da voce ai Marinai

  22. Roberta petraglia dice:

    Ciao Ezio,
    “La storia ci insegna ad imparare…. non a giudicare… La mano della natura ignora le colpe degli uomini e allo stesso modo in cui non tiene in piedi una croce, fissata nella terra… lascia crescere un fiore di campo sul tumulo d’un “peccatore””

  23. Nicola Bastianello dice:

    Caro Ezio, ieri sera ho confidato ad un’ amica:”aspetto per domani il messaggio di un amico di fb” e lei mi ha chiesto come mai di questa attesa. Io le ho risposto” ti ricordi le parole di chiusura dell’ultima festa del mio compleanno? erano le sue..” Lei mi ha annuito e ha sorriso… grazie Ezio!
    Una volta marinai, marinai per sempre!

  24. Nicola Bastianello dice:

    🙂

  25. ezio vinciguerra dice:

    🙂 Nicola è bellissimo quello che hai scritto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *