Emigrante di poppa… principe del foro, fratello di Epos

di Gaetano Mustica (*)

Caro Ezio,
Emigrante di poppa“: le ultime pagine del tuo bel libro di ricordi – quelle del sonno-veglia – mi hanno addirittura commosso (per empatia); per il resto, mi hai fatto considerare che forse ho fatto bene a lasciare le Marche per la nostra Sicilia…; vedere il “mare” da prua è aspettare un approdo nuovo, senza sentire troppo il distacco, guardando da poppa. Mastro Spoto (Salvatore Spoto) (*) comune caro Amico, mi sa ch’è un altro “emigrante di poppa”.
Grazie ancora della visita e del regalo del volume che conserverò con cura fra i miei libri.
Stammi bene.

(*) per saperne di più digita “Gaetano Mustica” e “Salvatore Spoto” sul motore di ricerca del blog o su internet.


Titolo: Emigrante di poppa;
Autore: Ezio Vinciguerra;
Romanzo Breve
ISBN 978-88-96028-50-6
Prezzo: € 5,00 + 2 spedizione
In vendita presso:
www.lavocedelmarinaio.com
su internet digitando il titolo del libro.

Questo articolo è stato pubblicato in Emigrante di poppa, Racconti, Recensioni. Permalink.

19 risposte a Emigrante di poppa… principe del foro, fratello di Epos

  1. Marilena Palomba dice:

    Ciao Ezio!
    è stato un piacere leggere il tuo libro!
    Io sono una giovane pittrice di Pompei, appena laureata all’accademia di Napoli…
    Ho appena intrapreso una nuova avventura: ho aperto a Pompei un piccolo negozietto d’arte, dove realizzo ed espongo le mie creazioni!
    a risentirci…

  2. Marilena Palomba dice:

    🙂 ma che bello sei un’ artista.
    Fra le varie rubriche del blog ne ho una dedicata ai pittori di mare e, spesso faccio delle recensioni. Se ti fa piacere dai uno sguardo e, se ti va, mandami un tuo piccolo articolo promozionale che lo pubblico. Mi piacerebbe tantissimo. Un abbraccio Ezio

  3. Rosaria Stabile dice:

    Hai scritto un libro anche???
    Complimenti ne hai fatto di strada…allora io ero una tua compagna di classe della quarta e quinta elementare con l’insegnante Elena Ruggeri e io ti ho in foto con i capelli ricciolini e così che ti ricordo.
    Non so se ti ricordi anche di Domenico Forzese, Fili Spitaleri, Le gemelle Trovato, Claudio Canfarelli ecc…..

  4. ezio vinciguerra dice:

    Ciao Rosaria che bellissima sorpresa come stai?
    Io sono ancora in contatto (via facebook) con Fili Spitaleri e i suoi parenti tutti e qualche altro amico di Via De Caro.
    Mi ricordo benissimo di tutti voi tanto che ne ho fatto un libro che parla proprio di Via De Caro
    Ti / vi abbraccio e stringo fortissimamente al cuore.
    Ezio

  5. Massimiliano Stellato dice:

    Grazieeeeeeeeeeee

  6. Antonio Capone dice:

    Caro Ezio ti ringrazio di cuore per la meravigliosa lettura. Concordo con il Maestro Mustica, le tue parole sono sempre graditissime e danno forza per guardare al futuro. Spero tu e famiglia tutto bene e con l’occasione ti mando un caloroso abbraccio!!!

  7. Michele Romano dice:

    Carissimo Ezio, ti ringrazio di cuore per le belle espressioni di amicizia e per il senso di unione che si respira leggendo “Emigrante di Poppa”. Concordo con la recensione mi sono commosso anch’io
    ….a presto!

  8. Roberto Bellini dice:

    Molte grazie Ezio. Quest’anno alla festa di S. Barbara ci siamo ritrovati con due soci nuovi in piu’, la nostra sezione ANMI rimarra’ cosi’ aperta anche per il prossimo anno. Colgo l’ occasione per fare a te e alla tua famiglia i migliori auguri di buone feste, ciao .
    Una volta marinai , marinai per sempre !

  9. ezio vinciguerra dice:

    Ciao Roberto io non ho fatto altro che comunicare…
    Il merito è solamente di noi marinai armati di buona volontà, proprio come il protagonista del mio libro.
    Un abbraccio a te, famiglia e A.N.M.I.
    Ezio

  10. Anna Maria Filigheddu dice:

    AMO QUESTA PAGINA, AMO TUTTO CIO’ CHE PARLA DEL MARE!!!!!!!
    AMO SENTIRE I RACCONTI DI CHI IL MARE LO HA VISSUTO IN MANIERA TOTALE
    …..SIETE PERSONE PARTICOLARI, CHE OLTRE AL FASCINO AVETE UN ETICA E UNA MORALITA’ CHE VI CONTRADISTINGUE!!!!!!
    COMPLIMENTI A TUTTI VOI!!!!!!!

  11. Enrico Salvatori dice:

    Grazie per le belle parole espresse nei nostri confronti, le quali sono, però, parole che rispecchiano altri bellissimi sentimenti.
    Grazie.

  12. Piero Giunchiglia dice:

    Ammiraglio, non immaginavo avesse un’animo cosi sensibile…io che lo conosco come un rude uomo di mare..

  13. Bruno Caleffi dice:

    Riguardando le mie foto, di certi periodi, provo nostalgia. Non tanto dell’eta’, troppo comodo, ma come in questo caso, rivivo le carezze del vento, il profumo della salsedine, il senso della liberta’, del vivere, dell’essere. Solo una persona l’ha gia’ vista. LA VITA E’ UN BELLISSIMO QUARTO D’ORA.
    AMICI CARISSIMI.
    NOTTE

  14. MARGHERITA FUMERO dice:

    La vita è una favola…
    Chi si ferma e perduto. Volere e potere! Meglio sorridere ad alcuni eventi sgraditi della vita, che, ancora piangere! ” A volte si pensa di essere grandi eroi nella vita, ma poco tempo riserviamo al compiacimento di noi stessi e dei valori che navigano dentro il nostro essere. Sbircio questa mia vita e cerco di capire i suoi limiti e dove, ancora, limiti non tiene. Penso che l’Amore sia davvero sublime, ti porta a sorridere nel mondo che ti circonda. Cerchi di cancellare eventi avvenuti, ma rimane sempre un piccolo vuoto… i ricordi… che non si possono dissolvere, ma restano dentro il nostro cuoricino. Si, la vita è una favola, ogni attimo va vissuto sino all’estremo, poi ad ogni amarezza è meglio pigliare un raggio di sole e sorridere”.
    Complimenti per il tuo libro amico mio marinaio
    Margie

  15. MARGHERITA FUMERO dice:

    🙂
    Dire che sono contento è poco. Sono strafelice di avere ricevuto un così bel commento da una Signore dello spettacolo come lo sei tu.
    La vita è un palcoscenico, una favola. Ogni attimo va vissuto fino all’estremo… superlativa.
    Ti abbraccio Margie e ti auguro due cose nella vita:
    tutto e niente.
    Tutto ciò che ti rende felice e niente che ti faccia soffrire.
    Ezio …il marinaio

  16. Jimmy Spitaleri dice:

    Grazie Pancrazio, prog on!! Un abbraccio.

  17. Giovanni Vittorio Adragna dice:

    Carissimo Ezio sono felice per te, finalmente hai raggiunto un grandissimo traguardo della vita, che possa inserirti senza alcun problema nella vita civile, molto distante dalla nostra form mentis e dai nostri valori, insegnatoci dalla vita passata in una Forza Armata, dove i principi morali sono al di sopra di ogni cosa, sopratutto l’amicizia che ci unisce essa ha qualcosa di sacralità.
    Ciao tantissimi auguri per il tuo futuro è per la vita. Giovanni Adragna

  18. Raffaella Bulloni dice:

    ….HO LETTO IL TUO LIBRO E POSSO SOLO DIRE CHE NN HO PAROLE X DESCRIVERLO!!!!
    BELLISSIMO E’ A DIR POCO, MI E’ PIACIUTO TANTISSIMO E SONO SICURA CHE PIACERA’ ANCHE ALLE PERSONE CHE LO LEGGERANNO!!! COMPLIMENTI E TANTI AUGURI!!!!

  19. Salvo Serra dice:

    “Nella letteratura – così come nella musica – si sta come viaggiatori nei paesaggi segreti dell’anima, e della sua fervida immaginazione che ce li fa scoprire dentro di noi, dove tutto è natura, nell’origine. A volte, quando rifletto al fatto che in ogni vivente c’è la scintilla dell’origine dell’Universo, ogni forma di vita ha il potere di darmi il capogiro. Quando osservo introspettivamente l’evoluzione della materia stellare che ci determina in tutte le infinite forme che abbiamo, ogni mito mi diventa caro e fraterno. Sempre più – invecchiando – ne comprendo la ragione e lo spessore, tra magia ed arcano, ed ogni ispirazione che il mito racchiude e gelosamente conserva in sé. Testimone di un mondo e di un uomo non ancora assediato dalla fredda logica, se pur depositario di verità indescrivibili e incomunicabili con altri mezzi. Noi siamo mistero per noi stessi, ed ogni bellezza dell’essere nasce da questo. In questo luogo dell’anima e del cuore, caro Salvatore, vedo una simmetria armoniosa tra l’amore per la madre Natura e i suoi misteriosi cantori, i suoi discreti e rispettosi esploratori nell’antico, e nell’antica percezione d’ogni mistero. Capisco bene come la tua vibrante penna possa ritrovare – in tanta bellezza e armonia – quella vibrazione peculiare che vivifica ogni viaggio nella coscienza universale – spesso – inesplorata dai più. Di cui si rischia di perdere la strada, quando non ci fosse nessuno ad indicarcela. Per questo, ritengo il tuo impegno una forte luce di cultura di cui abbiamo tutti bisogno, ma anche di “metodo” di conoscenza della Bellezza. Grazie, amico carissimo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *