La vita è una corsa ad ostacoli

a cura di Toty Donno

Un giorno, apparve un piccolo buco in un bozzolo; un uomo che passava per caso, si mise a guardare la farfalla che per varie ore, si sforzava per uscire da quel piccolo buco. Dopo molto tempo, sembrava che essa si fosse arresa ed il buco fosse sempre della stessa dimensione. Sembrava che la farfalla ormai avesse fatto tutto quello che poteva, e che non avesse più la possibilità di fare niente altro.
Allora l’uomo decise di aiutare la farfalla: prese un temperino ed aprì il bozzolo.
La farfalla uscì immediatamente. Però il suo corpo era piccolo e rattrappito e le sue ali erano poco sviluppate e si muovevano a stento.
L’uomo continuò ad osservare perché sperava che, da un momento all’altro, le ali della farfalla si aprissero e fossero capaci di sostenere il corpo, e che essa cominciasse a volare.
Ma non successe nulla!
La farfalla passò il resto della sua esistenza trascinandosi per terra con un corpo rattrappito e con le ali poco sviluppate. Non fu mai capace di volare.
Ciò che quell’uomo, con il suo gesto di gentilezza e con l’intenzione di aiutare non capiva, era che passare per lo stretto buco del bozzolo era lo sforzo necessario affinché la farfalla potesse trasmettere il fluido del suo corpo alle sue ali, così che essa potesse volare.
Era la forma con cui Dio la faceva crescere e sviluppare.

…La vita è una corsa ad ostacoli. Dio è il nostro allenatore: ci vuole tutti campioni.

Questo articolo è stato pubblicato in Le parabole e ritratti di Toty Donno, Racconti, Recensioni, Sociale e Solidarietà. Permalink.

12 risposte a La vita è una corsa ad ostacoli

  1. Toty Donno dice:

    Toty Donno

    Grazie Ezio…una buona serata fratello…..

  2. Ezio Vinciguerra dice:

    Ciao Toty bella e commovente allo stesso tempo. Mi piace

  3. Toty Donno dice:

    Stupenda lettera di un padre al figlio…..
    Se un giorno mi vedrai vecchio: se mi sporco quando mangio e non riesco a vestirmi … abbi pazienza, ricorda il tempo che ho trascorso ad insegnartelo. Se quando parlo con te ripeto sempre le stesse cose … non mi interrompere … ascoltami, quando eri piccolo dovevo raccontarti ogni sera la stessa storia finchè non ti addormentavi. Quando non voglio lavarmi non biasimarmi e non farmi vergognare … ricordati quando dovevo correrti dietro inventando delle scuse perchè non volevi fare il bagno. Quando vedi la mia ignoranza per le nuove tecnologie, dammi il tempo necessario e non guardarmi con quel sorrisetto ironico ho avuto tutta la pazienza per insegnarti l’abc; quando ad un certo punto non riesco a ricordare o perdo il filo del discorso … dammi il tempo necessario per ricordare e se non ci riesco non ti innervosire ….. la cosa piu’ importante non e’ quello che dico ma il mio bisogno di essere con te ed averti li che mi ascolti. Quando le mie gambe stanche non mi consentono di tenere il tuo passo non trattarmi come fossi un peso, vieni verso di me con le tue mani forti nello stesso modo con cui io l’ho fatto con te quando muovevi i tuoi primi passi. Quando dico che vorrei essere morto … non arrabbiarti un giorno comprenderai che cosa mi spinge a dirlo. Cerca di capire che alla mia età non si vive, si sopravvive. Un giorno scoprirai che nonostante i miei errori ho sempre voluto il meglio per te che ho tentato di spianarti la strada. Dammi un po’ del tuo tempo, dammi un po’ della tua pazienza, dammi una spalla su cui poggiare la testa allo stesso modo in cui io l’ho fatto per te. Aiutami a camminare, aiutami a finire i miei giorni con amore e pazienza in cambio io ti darò un sorriso e l’immenso amore che ho sempre avuto per te. Ti amo figlio mio

  4. Peruzzi Alfiero dice:

    E’ una Esperienza che ho provato Ezio.

  5. Anna Vigo dice:

    Devi dar voce ai sentimenti nuovi o che hai ritrovato. come? decidi tu l’importante che non poni condizioni. Non proporre patti o baratti alla vita. Dai quello che hai e prendi quello che viene senza dire a condizione che. Non ti fermare. Ezio scusami se mi rivolgo a te come se ci conoscessimo da sempre ma l’amicizia a volte non ha confini quando è vera fratellanza. E’ un’ispirazione dell’anima… siamo tutti fratelli per Chi ci guarda dall’alto.

  6. Ezio Vinciguerra dice:

    ‎:-) proprio così “è un’ispirazione dell’anima dove tutti siamo fratelli per Lui che ci guarda e ci ha donato la cosa più bella della vita: la vita. Grazie Anna Vigo per aver lasciato un segno tangibile del tuo passaggio. Un abbraccio anche dalla redazione

  7. Anna Vigo dice:

    Grazie a voi di vero cuore. Un abbraccio

  8. Toty Donno dice:

    La persona grata……

    non ha cuore di pietra, ma di carne;
    non vive per sè, ma per gli altri;

    non vuole essere servita, ma servire;
    non vuole accaparrare, ma condividere;

    non cerca vendetta, ma perdono;
    non semina discordia, ma pace;

    non pretende di emergere,
    ma di comunicare;

    non considera l’altro come estraneo,
    ma come fratello;

    non si fida di sè, ma di Dio.

  9. Ezio Vinciguerra dice:

    ‎:-)

    Grazie Toty anch’io mi fido di Lui.

  10. Dino Pezzella dice:

    Ezio, grazie è bellissima, Ciao.

  11. Paola Cerisola dice:

    Grazie di vero cuore Toty! E’ bello non smettere mai di sperare in un domani migliore!!! Un grande abbraccio Paola

  12. Paola Lo Re dice:

    solo pace ed amore con tutti, e un lavoro per i miei figli. grazie, un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *