Forza d’ali (Giusi Contrafatto)

Nella eletta schiera dei “veri” poeti si inscrive, senza revoca in dubbio, Giusi Contrafatto, il cui sentire sgorga dalle pieghe più intime dell’animo suo, capace di inedite percezioni e vibratilità che attingono l’ispirazione dagli accadimenti esistenziali che oggi, ahimè, forse più che mai rendono l’umanità estranea a se stessa, essendo fuorviata da falsi miti, dall’avere e dall’apparire, dimentica dei valori dell’amore universale, verso ognuno e verso tutti.
Ho voluto cimentarmi con l’animo di Giusi, il cui stato di essere direi che è suscettibile di tradursi in un ricco pentagramma musicale e in raffigurazioni cromatiche, ove simboli, metafore ed evocazioni offrono al vissuto della poetessa, alle sue intuizioni, una forza comunicativa capace di coinvolgere sul piano delle emozioni e delle riflessioni anche il lettore più frettoloso.
Con i suoi versi, con la sua autentica umanità, nel raccontare se stessa Giusi Contrafatto si fa cattiva coscienza dei tempi nostri, senza il rischio di impantanarsi nel moralismo, ma con modestia, con un canto a volte sussurrato, ma non per questo privo di energia, appare teso verso stati di essere che anelano l’ascendere e la conquista evolutiva del pensare, del dire e del fare.
L’uomo, pare che dica la poetessa siciliana, potrebbe essere paragonato ad una crisalide, al bruco che si avviluppa nel bozzolo per operare la propria metamorfosi. E ciò avviene nell’intimo dell’involucro, dentro se stesso e con se stesso e, compiuto il tempo della trasformazione, finalmente si riscopre farfalla che si libra nello spazio, dimentica della gravità della materia che, da bruco, la obbligava a strisciare per terra.
Presenza e memoria dialetticamente si pongono e si confrontano nell’animo di Giusi, ma il suo sguardo va sempre oltre in maniera positiva e propositiva, sicché il ricordo tuttalpiù costituisce una evocazione, mai una remora, un raggelarsi nel tempo perduto, capace solo di corrodere e di vampirizzare.
Sono queste impressioni che sgorgano dalle poesie di Giusi, impressioni che la voce razionale è incapace di tradurre, ma che solo i battiti del cuore riescono a cogliere, corroborate dalla magica operazione che può compiere la poesia, arte divina che è fatta di bellezza, di dolcezza e di capacità redentrici.
Pietro Santoro Editore

Titolo: Forza d’ali – Autore: Giusi Contraffatto – Argomento: Poesie – Pagine: 80 – Formato: 17×24 – Anno: 2010 –  Isbn: 978-88-95545-22-6 –  Prezzo: 12,00.

 

DI NUVOLA MI VESTO
(Giusi Contrafatto)

Ovattata
di nuvola mi vesto
pezzando l’azzurro cielo
di bianco perlato
sensazione da favola
sospesa e distesa
su fantasiose spiagge dorate
catturare il calore
dei raggi del sole
filtrano di soffice
trapassano
fili di seta dai sette colori
si stendono verso
il mondo universo
di minuti puntini
in frenetico sterile movimento
irrispettosi di laborioso dono
d’instancabile baco
sospinta dal vento
inesorabile del tempo
volare senza ali
verso l’aurora
nella notte senza luna
porsi a cuscino
per stelle di fragili sogni
melodiose
come un dito che scorre su fini cristalli.

settembre 2011

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Poesie, Recensioni. Permalink.

19 risposte a Forza d’ali (Giusi Contrafatto)

  1. Beatrice Di Liberto dice:

    Ovattata
    di nuvola mi vesto
    pezzando l’azzurro cielo
    di bianco perlato
    sensazione da favola
    sospesa e distesa
    su fantasiose spiagge dorate
    catturare il calore ……

  2. Anna Marina Sassu dice:

    grazie♥

  3. Melina Gennuso dice:

    Bellissima, Giusi! Complimenti! ♥

  4. Rosanna Pieri dice:

    Volare senza ali…e fragili sogni….ma..sempre sognare!
    Bellissima! Grazie Giusi!

  5. Renato Valenti dice:

    volare senza ali….porsi a cuscino per stelle di fragili sogni-…è stupenda Giusy…che mi sarei perso se non l avessi letta…eccezionale come sempre l immagine.Grazie per la dedica.

  6. Francesco Nigri dice:

    delicatissima.. quasi eterea.. più che melodiosa esprime l’armonia d’essere..

  7. Ennio Primo dice:

    Meravigliosa…..Giusi sei fantastica!!!

  8. Raffaele Sporo dice:

    stavo per fare un copia-incolla nel commento, tanto superfluo e banale può apparire qualsivoglia aggiunta…
    Straordinaria…!! 🙂

  9. Mimmo Dagna dice:

    fantastica … meravigliosi versi grazie Giusi

  10. Michela Rinaudo dice:

    Bellissima! Bellissima davvero Giusi, leggendo questa paesia spuntano le ali, par di volare leggere dentro un sogno, una chimera…se sei riuscita a strappare questi complimenti persino al mio caro amico Mimmo Dagna che di solito si limita a cliccare mi piance, pensa un po’…sei eccezionale Giusi…sei tu che ti “porgi per cuscino alle stelle” e regali a chi ti legge “fragili sogni” con le tue bellissime poesie…quasi quasi sai che ti dico, che la malinconia ti dona, ti fa scrivere cose stupende, e da un po’ che l’ho notato…tu quando non sei baldanzosa, produci meraviglie… però io con tutto il cuore vorrei augurarti di essere felice sopratutto… Ciao TVB.

  11. Mario Stabile dice:

    ‎… il volo di un sogno fantastico, che il poeta interpreta, diffonde …
    ed arriva, nella sua universalità (perché coglie le sensazioni altrui), e commuove intimamente chi in esso si vede…
    “Di nuvole mi vesto” esprime ogni possibile sfumatura di sentimenti:
    e questo é la sua gloria e la sua forza …

  12. Donnafp Greeneyed dice:

    Arrivo un po’ tardi. Credo abbiano già detto tutto, in bene come merita. Personalmente colgo una gran bella sensazione di libertà ma forse, è il mio stato d’animo attuale che me la fa cogliere. Dolce notte ♥

  13. Guido Fiorina dice:

    mi sembra di aver letto ieri che fosse tratta da una mia, ma è troppo schiarita ed evanescente per i miei gusti/G

  14. Luigi Meloni dice:

    Luigi Meloni bellissimo sogno in una nuvola .. nella liberta’ di un corpo senza ali ed vedere colori luce immensa .. e addormentarsi liberi da ogni peso ..bellissima gigi ♥<3c

  15. Guido Fiorina dice:

    Guido Fiorina GUIDO/ chiedo scusa, alle prime ore del mattino, sono proprio vissuto—ho scritto “evanescente” al posto di “OPALESCENTE”-G

  16. Marcello De santis dice:

    cara giusi, il mio giudizio è particolare: trovo la poesia bella e con un afflato prettamente femminile., brava

  17. Giusi Contrafatto dice:

    Buongiorno grazie a TUTTI per i commenti. . .BACIO

  18. Paolo Zogno dice:

    si…più di uno l’ha definita eterea…vero!!!!
    è incalzante e delicato il modo di incedere con le parole
    anch’esse fatte di nuvola..grazie sorellina. Paolo

  19. ezio vinciguerra dice:

    …Non ti chiamo amore,
    ti chiamo poesia,
    quel velo di follia dell’anima mia
    che se assente
    sarebbe vita imprudente.

    STUPENDA …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *