25 settembre 1943 …Marinai d’Italia


Marinai d’Italia

Or sono pochi giorni, e già sembrano secoli,voi avete lasciato in silenzio i nostri porti per obbedire, in perfetta disciplina, alle condizioni dell’Armistizio chiesto ed accettato per il supremo interesse del Paese.
Ho condiviso tutta la profonda amarezza della vostra partenza ed ho offerto con voi alla Patria questa nuova dura prova di dedizione e di sacrificio.
Ora che per leale e generoso riconoscimento del Comando in Capo Anglo – Americano, il mare, testimone e geloso custode del vostro valore, riudrà l’eco possente della vostra fede, vi si giunga la voce grata e commossa del RE.
Nuove prove vi attendono, nuove glorie vi arrideranno.

MARINAI D’ITALIA

Dimostrate a tutti, quanto ogni italiano può e sa dare per la libertà e la salvezza della Patria

f.to  Vittorio Emanuele

Questo articolo è stato pubblicato in Storia. Permalink.

6 risposte a 25 settembre 1943 …Marinai d’Italia

  1. Marino Miccoli dice:

    Il supremo interesse del paese era quello di NON ENTRARE MAI E POI MAI in guerra!
    Cosa fece il piccolo re per impedirlo? NULLA!
    Proprio in quei giorni del settembre 1943 a Cefalonia vi era stato il MACELLO di MARINAI e FINANZIERI Italiani da parte dei Tedeschi.
    Il comportamento della monarchia è stato vergognoso, soprattutto con la fuga di tutta la corte a Brindisi.
    W la Repubblica.
    Marino Miccoli.

  2. Caio Duilo dice:

    Caro Ezio, nel tuo noto e seguitissimo web, la voce del marinaio, vedrei bene un altro interessante blog, “il silenzio degli eroi”, prova a vedere il documento nel gruppo Duilio. affettuosamente

  3. Caio Duilo dice:

    Caio Duilio …il 10.8.1916, col grido forte e ripetuto più volte dinanzi al carnefice di Viva l’Italia esalò l’anima nobilissima, dando impareggiabile esempio del più puro amore di Patria…..

    ‘Su questa Patria giura
    e farai giurare ai tuoi
    fratelli, che sarete sempre,
    ovunque e prima di tutto, Italiani’
    (Nazario Sauro)

  4. Ezio Vinciguerra dice:

    Grazie Raffaele …lo pubblicherò con una scheda.

  5. Franco Delfini dice:

    Caro Ezio,anche io il mare lo vivo intensamente.
    Sono marinaio dal 1966 anno del mio corso amico carissimo di Alfiero Peruzzi.dove ci siamo conosciuti.perche imbarcati su nave alpino.ciao caro Ezio un saluto a te e alla tua famiglia.Che il vento spiri sempre nella direzione giusta.

  6. Ezio Vinciguerra dice:

    Ciao Marino,
    sai per caso chi fu il suggeritore di questo commiato?
    Fu opera sua? Fu una scelta obbligata e da chi?
    Ho parecchi dubbi…
    Ezio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *