Mareggiata (Elisabetta Polatti)


Mareggiata
di Elisabetta Polatti

Cavalcano spume bizzose
la schiena fremente del mare…
Nelle orecchie
l’ indaco schizza il suo smalto
fin dentro le case.
A monte spalancanti
stanno tutti i balconi.
Bianchi gessi
dentro l’azzurro che invade.
In questo mattino pigro
m’appoggio alla linea del mare.

Questo articolo è stato pubblicato in Poesie, Recensioni. Permalink.

15 risposte a Mareggiata (Elisabetta Polatti)

  1. Giovanni dice:

    Complimenti, mentre leggevo, immaginavo un’isola greca, con le sue case bianche, e nella confusione che vivo a Venezia ho trovato un secondo di quiete.
    Per un attimo mi è sembrato di rivedere (come dice mio padre) la barba bianca del mare mosso. Mi hai fatto tornare all’infanzia con il cuore pieno di nostalgia.
    Grazie

  2. ezio vinciguerra dice:

    Ciao Giovanni anche a me ha fatto la stessa sensazione. Grazie dei complimenti

  3. Francesco Montanariello dice:

    Bellissima Ezio.-

  4. Gerardo Grella dice:

    Ezio sei un poeta,buon pomeriggio.

  5. Pucciarelli Salvatore dice:

    grande poeta ezio

  6. ezio vinciguerra dice:

    Grazie amici siete troppo buoni. Un abbraccio.

  7. Rosanna Sofia dice:

    belissima…auguri!!!!

  8. Francesco Montanariello dice:

    Notte, la sua bellezza è enorme.-

  9. Nicola Faino dice:

    Vivissime congratulazioni all’autrice. Bellissima

  10. ezio vinciguerra dice:

    Grazie carissimi

  11. Anna Maria Strappazzon dice:

    Ho immaginato il paese spruzzato dal mare. Le case bianche, il cielo e l’acqua del mare che si confondono. Complimenti

  12. Franco Patricelli dice:

    Modi di vivere di un Marinaio: ‘Il Bacio è come l’onda; un’onda che ‘carezza l’arenile o s’infrange in mille spruzzi sullo scoglio!’

  13. Elisabetta Polatti dice:

    grazie Ezio
    🙂

  14. ezio vinciguerra dice:

    🙂
    ciao Elisabetta hai visto quanti commenti sul blog?
    Sei stata perfetta nel descrivere la mareggiata. Ancora complimenti e un abbraccio.
    Ezio

  15. elisabetta dice:

    grazie dei vostri apprezzamenti ma soprattutto grazie al mare di essere per tutti noi così immenso e tanto vivo da farci vibrare all’unisono nel suo respiro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *