Emigrante di poppa …con tanta voglia di mare

di Bruno Bardelli

Caro Pancrazio,
ieri ho ricevuto il libro.
Sembra quasi impossibile che sia arrivato in mezza giornata. Miracoli italiani!
L’ho letto immediatamente e mi è sembrato di fare un tuffo nel passato…
Ho ritrovato situazioni ormai perse nei ricordi che sono ritornate a galla man mano che proseguivo nella lettura.
Io non sono stato un emigrante ma il ricordo struggente di quanto lasciavo la Stazione Centrale di Milano per raggiungere Maridepocar La Spezia era lo stesso che ho trovato nel tuo libro.
Grazie.
Cordiali saluti
Bruno Bardelli

 

Titolo: Emigrante di poppa;
Autore: Ezio Vinciguerra;
Romanzo Breve
ISBN 978-88-96028-50-6
Prezzo: € 5,00 + 2 spedizione
In vendita presso:
www.lavocedelmarinaio.com
su internet digitando il titolo del libro.

Questo articolo è stato pubblicato in Emigrante di poppa, Marinai, Racconti, Recensioni. Permalink.

19 risposte a Emigrante di poppa …con tanta voglia di mare

  1. Bruno Bardelli dice:

    Ciao e grazie ancora. Sempre marinai.
    Bruno

  2. Raffaele Gennaccari dice:

    Ho letto il tuo libro e devo dire che si legge benissimo, inoltre leggendolo, avendo all’incirca la tua età, in molte situazioni, da te descritte ad arte, mi sono tornati in mente ricordi che ormai avevo quasi messo del tutto da parte, quell’infanzia lontanissima fatta di calci ad un pallone su campi improvvisati, le marachelle più o meno gravi fino ad arrivare ai ricordi più “sensibili” come i primi lenti alle feste di compleanno e, anche se non suonavo nessuno strumento mi piaceva andare nelle cantine a sentire i gruppi fare le prove delle canzoni di allora. Davvero complimenti per avermi fatto commuovere “davvero” perché noi del SUD siamo un po’ tutti “EMIGRANTI DI POPPA” grazie per averlo scritto e il tuo prossimo successo me lo fai avere con dedica.

  3. ezio vinciguerra dice:

    Grazie Raffaele,
    ci tenevo tantissimo e presto pubblicherò questa tua mail sul blog.
    Da quando mi sono dovuto fermare per i motivi che tu conosci, mi sto dedicando a tutte quelle cose importanti che, purtroppo, col nostro lavoro siamo costretti a lasciare indietro. In particolare adesso penso piano ma con i sentimenti e, da buon pensionato, mi dedico alla famiglia e alla casa. Nei ritagli di tempo fra facebook, blog, scrivere e suonare riempio quel tempo tiranno conscio di dare, dare, dare, dare a chi mi vuole bene.
    Ti abbraccio e ti stringo forte forte al cuore.
    Ezio.
    Non appena posso … altro che dedica.

  4. Raffaele Gennaccari dice:

    Fai benissimo a coltivare quello che per “forza maggiore” hai dovuto trascurare in passato, un grande in bocca al lupo anzi in culo alla balena e a resto!

  5. Raffaele Gennaccari dice:

    🙂
    Mink a voi marinai non si può nascondere nulla. E’ proprio così Raffaele “ho trascurato” ciò che mi piaceva fare di più nella vita.

  6. Pasqualino Tino dice:

    Ciao uomo di mare

  7. ezio vinciguerra dice:

    Ciao Pasqualino uomo di mare e di teatro.

  8. Pietro Morrone dice:

    Ciao Ezio, volevo dirti che il tuo libro l’ho letto e, per qualche particolare, ho rivisto il mio passato prima della partenza per il servizio militare. Non ti nascondo che mi sono anche commosso, specialmente per il rapporto che avevi con tuo padre. Comunque, anche se non ho nessun titolo, continua così e mi raccomando inviami il tuo prossimo libro. Un abbraccio Pietro.

  9. ezio vinciguerra dice:

    🙂 Ciao Pietro.
    Grazie per i complimenti del libro e soprattutto per avere sottolineato una parte di esso che ti ha fatto rivivere emozioni e ricordi “comuni”.
    Carissimo Pietro, carissimo fratello, tu possiedi doti innate di umanità non comuni. Credimi i titoli come gli abiti sono solo “orpelli” e scusami se mi ripeto… no cambiare mai.
    Ti abbraccio e ti stringo forte forte al cuore.
    Ezio

  10. Pietro Morrone dice:

    Ricambio l’affettuoso abbraccio, estendendolo a tutta la famiglia. Spero di rivederti quanto prima.

  11. Caio Duilio dice:

    “Ciao ragazzo, ho acquistato online il tuo libro, non vedo l’ora di leggerlo…………..

  12. ezio vinciguerra dice:

    🙂
    Ciao Caio Duilio…aspetto con impazienza a lettura ultimata cosa ne pensi. Un abbraccio Ezio

  13. Fili Spitaleri dice:

    auguri x il libro ke hai pubblicato spero ne facciano seguito altri …qualche pomeriggio vado da tua madre o da giuseppe … saluti alla tua famiglia fili ..

  14. ezio vinciguerra dice:

    Ciao Fili …ci puoi contare.
    Ricambio e bacioni a tutto il quartiere

  15. Anna Maria Strappazzon dice:

    Augurissimi per il tuo libro.Il 16 porterà fortuna perché è il giorno del mio compleanno. Vedrai che volerà alla ristampa. Buone cose, come sempre

  16. ezio vinciguerra dice:

    Grazie Anna Maria…speriamo. Ti abbraccio e ti stringo forte forte al cuore. Ezio

  17. Gigi Fois dice:

    Sei forte Ezio……ciao

  18. ezio vinciguerra dice:

    🙂
    Ciao Gigi anche tu non scherzi. Un abbraccio.
    Ezio

  19. SARA dice:

    l’emigrante di poppa ..che va avanti guardandosi sempre un po’ indietro, mi ha regalato quel gusto dolceamaro, mistura di allegria e di commozione, che da tanto tempo cercavo di raccontarmi: la nostalgia del passato, quella melanconia inespressa dei sentimenti, incapace di essere spiegata. e il prezzo che paghiamo quando perdendono la fanciullezza diventiamo un po’ “marinai”…. alla ricerca incessante di quell’identità passata….andando avanti ci guardiamo sempre un po’ indietro, perché forse il nostro baricentro dipende da quella capacità di saper rendere vivo il nostro passato, insieme allo scotto di dover giocare sempre una contropartita. un passo avanti e segni un goal. Ma Un passo avanti è anche un passo un meno, qualcosa che hai perso .A questo servono i ricordi : per essere compianti e ridestati….a non essere dimenticati! grazie 🙂

    PS. se avessi saputo scrive anche in poche pagine la mia infanzia avrei capito almeno in parte…la mia vita!! SARA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *