Cinque Terre (Vittorio Fioravanti)



Cinque Terre
Lirica di Vittorio Fioravanti

Acini d’uva e d’ombra
appassita passione
di vigna ancora sanguigna

Onde a frangersi sulla scogliera
e schiuma densa in frammenti
lungo l’erta scarpata
la pelle rabbrividita
l’ansare ansioso e le dita
a percorrerti il seno

Aspro il sapore
di lingue a cercarsi in bocca
gli occhi tuoi verdazzurri
di mare calmo e di cielo
a guardarmi in attesa
stretta al mio petto

A picco su Manarola
tra sassi e muschio
oltre il muretto franato
il nudo tuo torso dorato
fra accese lucciole e stelle

Sfuggiva l’ora d’incanto
dileguandosi nel buio intenso
d’un appena vissuto passato
e tornavamo allora abbracciati
a raccogliere i passi lasciati
lungo la via dell’amore

2008

Questo articolo è stato pubblicato in Poesie, Recensioni. Permalink.

25 risposte a Cinque Terre (Vittorio Fioravanti)

  1. Pippi Pippino dice:

    fatta apposta per gli amanti…..
    bravissimo signor Vittorio grande come sempre. Non c’è lirica che non esca dalla tua mente per essere messa sul foglio dalla tue mani fatate e regalarci infinite ed immense emozioni diverse per ognuno di noi. Grazie di cuore, spero un giorno di conoscerti personalmente.

  2. Gilberto Fanfani dice:

    Gilberto Fanfani
    Beh!Qui mi hai invitato a nozze, caro Vittorio,e in armonia coi tuoi versi per me e per tutti quelli che amano o che hanno visitato anche una sola volta questi incantati posti ti porgo anche i miei.

    -Cinque terre-

    Sotto di noi sempre più precipite
    l’obeso degradare di fasce
    a vigna verso il mare che ci sale
    carezza gradita di brezza.
    Erte su nocche d’un virente
    pugno gigante,le cinque
    sorelle-incanto con case protese
    su azzurri abissi che magica
    alchimia di sole in brillotremulo
    mercurio lontanando trasmuta.
    Vignaiuoli,arditi su pensili
    cremagliere da ottovolante
    mozzafiato azzardano strapiombi
    ad attendere a viti generose
    di sciacchetrà.Ebbro di questo mosto
    Nettuno resta di sasso sulla proda.

    -Altra versione-

    Cinque terre,melodica
    fuga di borghi marini,
    erto ritmo di promontori
    e seni,pentagramma di fasce
    a vigna,raro spartito
    aperto su azzurre scene.
    Nettuno,goloso,sorpreso a rubare
    quell’uva soave,
    s’è stupito nel sasso.

  3. Gilberto Fanfani dice:

    Diciamo caro,Vittorio che la tua è una visione ravvicinata,la mia più una panoramica satellitare.Credo che si integrino armonicamente e si intercommentino tra loro in modo più utile al lettore amante anche solo in cartolina,di quei indimenticabili posti.

  4. Gilberto Fanfani dice:

    Naturalmente tu vi hai incastrato anche la passione amorosa,che arde più di quel sole.

  5. Gilberto Fanfani dice:

    Sapientemente,come tua consuetudine.Bravo.

  6. Enrimorgause Pasero dice:

    sì sono così le 5 terre.
    perfette nel tuo dipinto di parole.
    la mia preferita è vernazza, ero li una settimana fa.
    baci-otto viktor
    enrica

  7. Regina Resta dice:

    E’ un sentire all’unisono con il mio, le tue poesie mi fanno rabbrividere, per la capacità di raffigurare luoghi ed emozioni, che sono visibili con il pensiero. Sempre complimenti e grazie della condivisione, che mi arricchisce e mi fa imparare tante cose.

  8. Carmen Di Lorenzo dice:

    sembri un pittore in parole, Vittorio. Una sensualità raffinata, come i colori dell’emozione che sai dare. Carmen 🙂

  9. Novella Torregiani dice:

    Superbi POETI,parteciperete al concorso “SEMPRE CARO…” ??? Ci tengo molto….Oggi lo rimando per voi…

  10. Vittorio Fioravanti Grasso dice:

    Ti ringrazio, Gilberto, dell’apporto squisito dei tuoi possenti versi: stupenda vista dall’alto di quell’armoniosa scalinata, impreziosita di viti, fiori e d’olivi. E quel Nettuno poi, simpaticamente attratto dal liquoroso, inebriante sciacchetrà… 😉

  11. Ornella Risi dice:

    elegante e suggestiva come…sempre..grazie..

  12. Fabio Venturini dice:

    stupende immagini sospese su dolci versi che si abbracciano lentamente, quasi teneramente, a formare non solo la scena, ma anche i contorni e la cornice…molto bella !!

  13. Marina Giannotti dice:

    mi piacerebbe rendere fotograficamente i tuoi versi , sempre splendido leggerti

  14. Grazia Tarascio dice:

    E’ un dipinto di profumi e sensazioni vibranti….
    Grazie sempre…

  15. Gaetano Guerrieri dice:

    Molto bella

  16. Tenerini Rita dice:

    suggestiva, nostalgica, struggente…da risvegliare anche il cuore più assopito. una bella emozione. grazie!

  17. ezio vinciguerra dice:

    Ciao Maestro, ma quanto mare e amore che c’è. So da dove nasce. Un abbraccio

  18. Francesca Ghiribelli dice:

    bravo sei anche un maestro di vita nelle tue poesie

  19. Federica Sennati dice:

    ‎….. Stupenda nella sua passione, si sente tutto il profumo di mare di amore di passione, della mie amate cinque terre,della mia amata terra,grazie Vittorio,un abbraccio ♥

  20. Eleonora Becelli dice:

    Sfuggiva l’ora d’incanto

    dileguandosi nel buio intenso

    d’un appena vissuto passato

    e tornavamo allora abbracciati

    a raccogliere i passi lasciati

    lungo la via dell’amore

    SPLENDIDI VERSI VITORIO CARO….GIUNGE TUTTO…EMOZIONI FORTI. GRAZIE ♥

  21. Fiorella Giovannelli dice:

    le tue liriche m’incantano sempre per il trasposto che ti danno le parole..sei bravissimo Vittorio.

  22. Elviana Bidasio dice:

    SEMPRE MOLTO FORTI LE TUE EMOZIONI,LA DESCRIZIONE MI APPARE NETTAMENTE DAVANTI AGLI OCCHI ,MI SEI MANCATO GRANDE POETA DAGLI OCCHI TRISTI

  23. Elena Varriale dice:

    non sono mai stata alle 5 terre ma grazie ai tuoi versi ho respirato la magia di manarola…la chiusa è perfetta!

  24. Evelina Silvestri dice:

    bella Vittorio mi piace ♥

  25. Vittorio Fioravanti Grasso dice:

    E’ arrivato, Ezio! …lo sto leggendo da ieri.
    Con fragore di mare nell’orecchio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *