Sopra e sotto i mari

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Sopra e sotto i mari” è un prezioso documentario in DVD edito dalla Ronin Film Production per la regia di Claudio Costa. Attraverso la narrazione del suo protagonista Ottorino Beltrami (classe 1917), che racconta la sua esperienza nella seconda guerra mondiale, si possono rivivere emozioni e sensazioni di una vita trascorsa a servire la propria Patria. Beltrami, Ufficiale della Marina Militare, corso Pirati, dopo aver navigato su diversi incrociatori, viene mandato alla scuola sommergibili di Pola. Comanderà il sommergibile Acciaio. Ferito in un bombardamento, perde una gamba e viene mandato in convalescenza. Dopo l’8 settembre fugge a sud ed entra nel SIS della Marina.
Terminata la guerra incontra Adriano Olivetti, e deciderà di congedarsi.
Laureato in ingegneria e in scienze marittime e navali, è considerato uno dei massimi esperti del settore tecnico organizzativo delle telecomunicazioni. È stato presidente della Sip-Società per l’esercizio telefonico e della Compagnia Generale di Elettricità di Milano. Sino al 1978 ha ricoperto la carica di amministratore delegato della Olivetti SpA di Ivrea e fino al 1984 di vice presidente. Dal 1981 al 1984 è stato vice presidente della Stet. Sotto la sua guida la Sip è passata da 70.000 a 77.000 dipendenti, aumentando del 36% il numero degli abbonati. Ha incisivamente sviluppato i servizi per gli utenti, realizzati con impiego generalizzato di innovazioni tecnologiche originali che fossero di sostegno a un’elevata funzionalità. È stato poi presidente di Assolombarda, della Fondazione Cariplo, della Savigliano SpA, vicepresidente della Sopaf e consigliere dell’Accademia di Belle Arti di Brera. È attualmente presidente della General Electric Lighting, presidente onorario dell’Istud, vice presidente della Fondazione Amici Circolo della Stampa, Amici di Brera e dei Musei Milanesi, nonché membro di giunta di Assolombarda, ANIE e Federchimica. Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine “al merito della Repubblica Italiana”, è ammiraglio nel ruolo d’onore.

Ulteriori informazioni sul DVD
Titolo: Sopra e sotto i mari
Narratore: Ottorino Beltrami
Regia: Claudio Costa
Musiche: Marco Corsi
Illustrazioni: Francesca Romana Brogani
Durata: 45 minuti (colore)
Contenuti extra:
– Il codice dello spirito del Serchio (intervista all’Ammiraglio Gino Bririndelli);
– Chi era il marinaio Mario Carletti
Prezzo: Euro24,90.
roninfilmproduction@libero.it

 

 

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Marinai, Recensioni, Storia. Permalink.

15 risposte a Sopra e sotto i mari

  1. Maria Centorbi dice:

    semplicemente grazie…

  2. Ugo Antonio Guarino dice:

    ciao Ezio bentornato finalmente.
    Ti auguro una giornata fantastica,tantissimi salutoni io ti voglio veramente bene… un fortissimo abbraccio da parte mia Ezio e salutami la grande famiglia dei marinai!

  3. Giuranna Francesco dice:

    non dimenticare che il motto era per Lui e lo era ed è tutt’ora anche per me “PATRIA E ONORE”, ricordi come era scritto in cima alla palazzina “il nostro dormitorio” a caratteri cubitali?

  4. Francesco Montanariello dice:

    quando entrò in olivetti, non sbandò da ds a sn attraversando per il centro per cercare la poltrona, come altri. La sua politica era chiara.-

  5. Di Lorenzo Giuseppe dice:

    ciao Ezio, grazie di cuore, soprattutto per le tue belle parole, purtroppo non posso non pensare al passato, nel passato ho conosciute persone speciali come Ottorino Beltrami, come tanti ex commilitoni, la mia compagna, e tante cose belle, certo che bisogna guardare al futuro, ma senza voltare le spalle al passato, ciao Ezio, ciao collega, fratello, amico , ciao marinaio, per sempre marinaio.

  6. Pasquale Biancospino dice:

    Ezio, l’altro ieri cercavo di telefonarti in Ufficio ma, poi, per un disguido telefonico, ho invece contattato la ns. Rivista Marittima. La telefonata voleva essere solo di saluto….nel contesto ho avuto modo di apprendere che te ne sei andato in congedo e che hai sofferto qualche problema di salute. Al riguardo, non ho chiesto nulla, tanto meno intendo farlo ora, non vorrei ledere la tua privacy. Una cosa, tuttavia, desidero fartela sapere: mi dispiace (te lo dico col cuore) che Mamma Marina non annoveri più nei propri ranghi Ezio Pancrazio Vinciguerra che io ho avuto modo di conoscerlo come persona stimatissima, capace e con un cuore sempre disponibile verso il prossimo…ogni altra parola è inutile.
    Complimenti per il DVD

  7. Ezio Pancrazio Vinciguerra dice:

    Ciao Pasquale quello che mi hai scritto mi ha reso felice. So per certo che sono parole che nascono dal cuore e ti ringrazio. Purtroppo sto facendo l’ennesimo “tagliando” e spero di risolvere i miei problemi si salute.
    Grazie Pasquale, grazie di cuore.
    E’ proprio vero: una volta marinai, marinai per sempre!

  8. Pasquale Biancospino dice:

    Ottorino Belatrami ovvero: meditazione, fiducia in se stessi ed energia innata che spesso risultano essere un cocktail vincente. Un abbraccio a te e all’autore del DVD.

  9. Antonio Sergio dice:

    Ciao ezio!!!!! Ho ancora conservato una tua cassetta musicale :-))) Adesso ho comprato il DVD e lo conserverò nel cuore.
    Antonio

  10. Peppino Cartosciello dice:

    Auspico che la nostra Marina, possa dare il suo nome, ad una nave.

  11. Raffaele Giancane dice:

    Ciao Ezio,
    lo sono stato anche io un marinaio, da strada….ma sempre marinaio in quanto ho girato per mezza Europa e per 30 anni. Ora sono in pensione.
    Complimenti

  12. Carmine Spronelli dice:

    Ti ringrazio affettuosamente. un abbraccio, ovviamente caffe’ pagato ciao

  13. Maria Marini dice:

    Ciao Ezio sono Maria Marini da Genova, scusa se mi permetto di darti del tu non non conoscendoti, ma in questo modo mi è più facile esprimermi ci tengo a ringraziarti per tutti i filmati ma soprattutto per le tue belle parole grazie con amicizia
    Maria

  14. Rossana Tirincanti dice:

    Ciao Ezio ….deve essere bellissimo! Lo prendo sicuramente …Buona giornata !

  15. Bruno Bardelli dice:

    Grande Comandante Ottorino Beltrami .L’ho conosciuto in Olivetti negli anni 80 con un Personal computer allo Smau che non voleva sapere di funzionare…Lui che era in visita come Amministratore Delegato si è accorto che qualche cosa non andava ..mi si è avvicinato e mi ha detto “Non preoccuparti marinaio dai la colpa al software……” Come ha fatto a capire che ero un marinaio resta un mistero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *