Lettera al sindaco di La Spezia

di Pietro Serarcangeli

Egregio sindaco Federici,
chi le scrive è un “esposto all’amianto” sofferente di asbestosi. Noi, ex militari della Marina, ex dipendenti civili del comparto difesa, ex dipendenti di Fincantieri e altri, abbiamo fondato un’associazione chiamata AFEA <Mario Barbieri>. L’acronimo AFEA sta per Associazione Famiglie Esposti Amianto mentre <Mario Barbieri> era un operaio dei Nuovi Cantieri Apuani di Marina di Carrara deceduto per esposizione all’amianto dopo 27 anni di lavoro. Quando si muore di “Mesotelioma Pleurico” il soggetto deve sopportare atroci sofferenze e, alla fine, muore soffocato!
Lei, egregio sindaco, era stato invitato al nostro 1° Convegno Nazionale che si è tenuto proprio il 28 Aprile scorso! Notoriamente tale data è conosciuta come “Giornata Mondiale Dedicata alle Vittime dell’amianto”. Giornata che lei ha totalmente dimenticato! Non perché non sia intervenuto al nostro convegno, sia ben chiaro, e che è stato un successo! Conosciamo bene la sua “avversione” verso i militari o ex tali.
Noi l’avevamo invitata solo per il “dovuto” rispetto al sindaco di una città! Mentre lei ha volutamente, aggiungo, disatteso di celebrare il 28 Aprile, onorando la memoria di quei cittadini che hanno pagato con la vita il compiere il loro dovere! Lei non ha speso una parola!
Sarebbe stato sufficiente un rigo su un quotidiano: Lei, sindaco della città che è conosciuta a livello mondiale come “città del mesotelioma pleurico” non ha avuto alcun riguardo per le vittime dell’amianto che nella sua città non si contano più! E molte ancora se ne conteranno negli anni a venire! Il sottoscritto, nell’attuale carica di presidente dell’associazione AFEA, non dimenticherà di citarla negativamente in tutte le occasioni che si presenteranno.
Colgo qui l’occasione per ringraziare il presidente del Gruppo Misto del comune di La Spezia signor Giulio GUERRI (la Sua sensibilità verso il problema “amianto” è ben nota) il quale ha risposto prontamente al nostro invito. Ringraziamo anche i rappresentanti delle categorie sindacali CGIL, CISL, UIL e FIOM, il presidente della Confesercenti Fausto Mannozzi nonché il sindaco e l’assessore all’ambiente del comune di Ortonovo gentilmente presenti.

… ho chiesto alla redazione de “LA NAZIONE” di La Spezia di pubblicare la lettera … tutto tace.
Pietro Serarcangeli.

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Marinai, Recensioni, Sociale e Solidarietà. Permalink.

Una risposta a Lettera al sindaco di La Spezia

  1. Pietro Serarcangeli dice:

    Ho già commentato su questo individuo e ripeto il commento: Non sono mai volgare nelle mie esternazioni ma questa volta non posso farne a meno: Questo individuo e un emerito “pezzo di Merda”. Ho seguito varie fasi del processo Marina 1 di Padova e, quindi, parlo con cognizione di causa!!!! Pietro Serarcangeli – Presidente di AFEA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *