Impariamo a colorare il buio

a cura della fondazione Barbareschi Onlus

5 maggio 2011 – 3^ Giornata nazionale contro la pedofilia e la pedopornografia.

Siamo così giunti al terzo anno da quando è stata istituita la giornata nazionale contro la pedofilia e pedopornografia. Quest’anno si è deciso di celebrare l’appuntamento con una grande festa per grandi e piccini presso il Giardino del Quirinale.
Programma del 4 maggio 2011 – Ore 12.00 Camera dei Deputati
Conferenza stampa – tavola rotonda
Partecipanti:
On. Luca Barbareschi – Presidente Fondazione;
On. Mariastella Gelmini Ministro dell’Istruzione;
Onorevole Angela Napoli;
Dott. Antonio Apruzzese
– Direttore Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni;
Prof. Francesco Montecchi – neuropsichiatra infantile e Presidente dell’Associazione La Cura del Girasole onlus;
Dott. ssa Maria Rita Minuzzi – Presidente MOIGE;
Dott. Pier Luigi Dal Pino – Direttore Centrale Relazioni Istituzionali ed Industriali MICROSOFT
Dott. Ugo Bressanello – Presidente Fondazione Domus De Luna
Dott. Cristian Perrella – Law Enforcement Lead – Facebook.

Programma del 5 maggio 2011 – Ore 10.00 Giardino del Quirinale
TUTTOFESTA
Sarà un momento di gioco e divertimento ma anche di approfondimento e conoscenza del problema per tutti i ragazzi che vi assisteranno. I ragazzi saranno accolti nei giardini che saranno stati attrezzati appositamente con strutture gonfiabili per rendere da subito il clima della festa. All’entrata saranno distribuiti dei palloncini particolari. Accarezzare una farfalla, donare le margherite, diventa ora possibile con un palloncino rosso, verde, giallo… Molta fantasia, un po’ di manualità, ed ecco come per magia dei semplici palloncini trasformarsi in cagnolini, coniglietti, orsetti, sciabole, fiori, barboncini, spade, topolini, cigni, uccellini, cammelli, farfalle, ombrelli e altre simpatiche figure! L’animatore stupirà i bambini con la trasformazione dei palloncini in tante forme colorate realizzando una scultura per ognuno degli ospiti più piccoli. Insieme ci saranno i trampolieri: eteree figure e creature di altri mondi che danzano creando suggestioni di musica e colori grazie anche ai bellissimi abiti che indossano, spettacolari e di grande impatto emotivo.

Ore 10.30 – Arriverà il mago Heldin che affascinerà tutti con il mondo della magia. Quando la Magia delle Grandi Illusioni si fonda con la comicità ed il cabaret nasce un’accoppiata vincente che fa incontrare il Mistero, la Magia e tanto divertimento.

Ore 11.00 – Primo intervento del Gruppo DIRE
L’associazione culturale Gruppo Dire (Destinazione Ignota Ritorno Eventuale) lavora con il Racconto, con le sue potenzialità evocative, sia esso ispirato alle tecniche di tradizione popolare che alla ricerca di nuove forme di narrazione. Storie raccontate attraverso l’uso della parola, della musica, delle immagini, ma più spesso attraverso la fusione di più linguaggi contemporaneamente.
Recuperare il racconto quale mezzo di comunicazione teso, per la sua immediatezza, al grande coinvolgimento emotivo.

Ore 11.20 – Intervento dimostrativo a cura della Polizia Postale
Il web e i social network, infatti, costituiscono uno straordinario mezzo di comunicazione, di socializzazione e di progresso per tutti, nonché un valido strumento di crescita culturale per i giovani studenti. Nello stesso tempo, però i ragazzi devono essere aiutati ad utilizzare tutto questo potenziale attraverso un uso sicuro, consapevole, responsabile e critico, con piena conoscenza dei rischi e dei sistemi di protezione.
Gli studenti saranno informati sui temi proposti, si porranno vari quesiti e riceveranno spiegazioni esaurienti, anche attraverso il racconto di fatti esemplificativi.
L’intervento della Polizia di stato sarà coadiuvato ed arricchito da rappresentanti di Facebook e del MOIGE. In particolare la collaborazione con il MOIGE si articolerà con la partecipazione all’intervento di specialisti come psicologi ed educatori che sensibilizzeranno ulteriormente i ragazzi sui pericoli che possono correre con la navigazione in internet.

Ore 11.40 – Appuntamento suggestivo con un artista d’eccezione: Lorenzo Rompato che interagirà con il Gruppo Dire. Da quando esiste l’essere umano, esiste la voglia di suonare un tamburo! Non è necessaria alcuna competenza musicale e può partecipare chiunque.
La metafora dell’orchestra è un mezzo per trasformare un gruppo di individui in una struttura organizzata, armonica, capace di creare e svolgere il proprio tema musicale: il risultato di una cooperazione.

Ore 12.00 – Secondo intervento Gruppo DIRE

Ore 12.30- Nico Di Rienzo e Fabrizio Nardi in arte Pablo & Pedro il duo comico di artisti formidabili. Nel loro cabaret emerge una intrinseca ricerca retrospettiva, a volte speculare, che va dalla simbologia mimica all’allegoria dei caratteri, sempre affiancata da un linguaggio polifunzionale…..mah! A parte gli scherzi la loro comicità è davvero irresistibile!
Presenta i vari momenti di spettacolo Gianluca Foresi.

Il presente programma costituisce una bozza e pertanto è suscettibile di variazioni e modifiche.
Per ulteriori informazioni:
http://www.fondazionelucabarbareschionlus.it/

LEGGE 4 maggio 2009, n. 41

Istituzione della Giornata nazionale contro la pedofilia e la pedopornografia.
(GU n. 101 del 4-5-2009).

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato;
Il Presidente della Repubblica Promulgala seguente legge:
Art. 1
1. La Repubblica riconosce il 5 maggio come Giornata nazionale contro la pedofilia e la pedopornografia, quale momento di riflessione per la lotta contro gli abusi sui minori.
2. La Giornata nazionale di cui al comma 1 non determina gli effetti civili di cui alla legge 27 maggio 1949, n. 260.
Art. 2
1. In occasione della Giornata nazionale di cui all’articolo 1 possono essere organizzate iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla lotta contro gli abusi sui minori.
2. In occasione della Giornata nazionale di cui all’articolo 1 le regioni, le province e i comuni possono promuovere, nell’ambito della loro autonomia e delle rispettive competenze, apposite iniziative, anche in coordinamento con le associazioni e con gli organismi operanti nel settore e, in particolare, nelle scuole di ogni ordine e grado, in considerazione del compito attribuito alle medesime istituzioni scolastiche di formare i giovani affinché contribuiscano a costruire un mondo rispettoso dei diritti di ogni essere umano.
3. Dall’attuazione del presente articolo non derivano nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.
Art. 3
1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sarà inserita nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato.
Data a Roma, addi’ 4 maggio 2009

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Recensioni, Sociale e Solidarietà. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *