Tra un sogno e l’altro


Tra un sogno e l’altro
Lirica di Giuseppe Messina

…Milazzo e dintorni

Tra un sogno e l’altro un colpo di vento
porta il motivo d’un nero concerto,
tanto da sradicare un sentimento
il cui vigore è sempre più incerto.

Vedevo il lido e la sua battigia,
limpida onda crestata di spuma;
vedo catrame sulla sabbia grigia
e il veleno dal tubo che fuma.

La fortezza che Garibaldi prese
e le città attorno, storia vera,
continuano ad essere offese
dal cancro che suona triste tastiera!

Questo articolo è stato pubblicato in Poesie, Recensioni. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *