Furci Siculo ricorda Simone Neri

di Pancrazio “Ezio”  Vinciguerra

Nelle festività che si sono svolte in tutta la penisola per  celebrare il  150 anniversario dell’Unità d’Italia, il Comune di  Furci Siculo (Messina) ha reso omaggio a quei valori per eccellenza che anno fatto si che il nostro Paese divenisse una nazione unita.
Ed allora quale migliore occasione per rappresentare l’eroico gesto del marinaio Pasquale Simone Neri e che ha fatto dell’Italia un paese speciale e di Lui un eroe per caso, ma un eroe vero?
Tutti ricorderanno questo figlio prediletto ma sfortunato della nostra terra, che in occasione della tragica alluvione del 1 ottobre 2009  colpì Giampilieri ed alcune zone limitrofe, sacrificò la propria vita per salvare otto vite umane.
L’amministrazione comunale di Furci Siculo ha voluto rendergli omaggio, proprio in questa giornata di orgoglio nazionale, intitolandogli la via dell’autoparco a monte del centro abitato, strada che collega la via Cesare Battisti alla bretella di collegamento alle frazioni.
Da oggi in poi chi passerà  per questa via si chiederà chi era Pasquale Simone Neri.
Un ragazzo come tanti.
Ma è proprio dalle persone più semplici che nasce l’eroismo più grande  ed è anche grazie a persone come Simone se ancora possiamo sentirci un popolo unito e fiero come ancora fieri e arzilli sono i nostri reduci della Seconda Guerra Mondiale e gli uomini e donne impegnati nelle missioni umanitarie dove l’Italia svolge un ruolo di prioritaria importanza.

 

 

 

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, C'era una volta un arsenale che costruiva navi, Marinai, Recensioni, Sociale e Solidarietà, Storia. Permalink.

24 risposte a Furci Siculo ricorda Simone Neri

  1. carmelo pagano dice:

    ezio nella foto al centro c’e’ un signore con una maglia bianca e un giubotto sul braccio al lato c’e’ anche una ragazza tra il maresciallo dei carabinieri e un C.F. della marina questi sono il padre e la sorella di simone neri.
    un abraccio carmelo

  2. luisa e lillo dice:

    Bene, sono ultra contenta, dovevano farlo…lui ha sacrificato la sua vita per salvarne ben otto di vite…non dimentichiamolo.Grazie Ezio

  3. Giuseppe Orlando dice:

    Ricordare l’EROE Simone NERI e intitolare , anche,una Via o una piazza è il minimo che si possa fare, io farei affiggere una sua immagine in tutti gli uffici e scuole per scuotere l’uomo d’oggi dall’egoismo….
    …non dimenticheremo mai Simone.

  4. Carissimo Ezio, la notizia che dai ci rende felici; felici di sapere che un eroe del nostro tempo non è dimenticato, ma felice anche di sapere che c’è chi ricorda l’eroe di questa nostra terra martoriata, schernita e trascurata tanto che se così non fosse non saremmo qui addolorati per la perdita di un ragazzo come Pascale Neri. Con immenso affetto, il nostro pensiero va a lui, ma anche ai suoi familiari colpiti da tanto dolore, tanto da sentirlo tra di noi. E che la vergogna cada sui quei lestofanati cialtroni che occupano pubblici scanni dove si dovrebbe amministrare la cosa pubblica pensando alla sicurezza dei governati e che invece hanno permesso una tale tragedia prevedibile. Un fraterno abbraccio.
    ………………………..(Giuseppe Messina)

  5. Paolo Frediani dice:

    E’ una piccola cosa in confronto al suo gesto, ma tutto inizia dalle cose piccole. Grazie Ezio.

  6. Stefano Goffi dice:

    Onore

  7. Willy Rappoccio dice:

    Onore!

  8. Paolo Frediani dice:

    Ezio, la tua passione costante per renderci più aggiornati e volenterosi mi trasmette
    la stessa carica del servizio attivo. Ti ringrazio.Ciao.

  9. Antonello Sorrentinno dice:

    Grazie di vero cuore per questo gentile pensiero.

  10. Andrea Tirandola dice:

    Se passi per Venezia fai un fischio!
    Andrea

  11. Laura Di Vita dice:

    Grazie Ezio, buona giornata

  12. Francesco Fiore dice:

    Grazie Ezio! veramente dolce e commovente il tuo articolo ne farò tesoro, hai capito il mio stato….grazie di nuovo amico mio!

  13. Di Terlizzi Piero dice:

    Ti ringrazio per le belle e sentite parole. Concordo:
    Una volta marinai, marinai per sempre! .

  14. Puccio Musumeci dice:

    Grazie Ezio

  15. Silvia Gazzotti dice:

    GRAZIE UN ABBRACCIO

  16. Enzo "Folletto" Cristaldi dice:

    grande ezio!!!!
    ti penso:)

  17. Carmelo Pagano dice:

    purtroppo caro ezio riguardo la marina non mi meraviglio per niente
    io ti posso dire sulla mia pelle dopo che ho fatto navigare da direttore di macchina per 5 anni la piu’ mal costruita e pericolosa nave della marina (nave simeto) prima mi hanno fatto fare 3 anni a taranto perche’ dovevo fare il fuori sede su questo ci ho guadagnato un infarto e nel 2006 perche’ mi hanno fatto l’angioplastica mi hanno cacciato subito a casa con riforma con la scusa che devono alleggerire la forza armata di marescialli.
    figurati se ci penzano per l’atto di eroismo che ha fatto il povero simone,
    i nostri papaveri pensano solo ed esclusivamente per loro.

  18. ezio vinciguerra dice:

    :-))
    hanno fatto la stessa cosa con me dal questo mese sono nella riserva.
    Non ti curar di loro ma guarda e passa…l’importante sei tuoi e i tuoi affetti familiari che ti stanno più a cuore (almeno io adesso la penso così e prima sbagliavo).
    Chissà se quest’anno riesco a farti visita …
    Un abbraccio Ezio

  19. Nadia Capitani dice:

    grazie per averla condivisa, ti sono grata per l’aiuto che ci vuoi dare, certo vantaggio di tutta le gente di mare, ciao e buona domenica Nadia

  20. Giuseppe Vestita dice:

    UN GRAZIE VERAMENTE DI CUORE CARO EZIO

  21. Fernando Antonio Toma dice:

    Magnifico lavoro sul blog Ezio le pubblico alternativamente sia sul gruppo che sulle due pagine – buon lavoro!!!

  22. ezio vinciguerra dice:

    :-))

    Grazie Fernando stai facendo una eccellentissima opera di divulgazione. Complimenti

  23. Salvatore Neri dice:

    grazie mille ezio le tue parole mi fanno riflettere molto e non ti nascondo k mi sono commosso….ogni giorno che passa sento la sua mancanza ma so che lui e sempre con me e mi aiuta ad andare avanti…grazie di vero cuore 🙂

  24. ezio vinciguerra dice:

    🙂

    Grazie a te Salvatore e alla tua famiglia per la solidarietà e l’affetto che mi avete regalato.
    Carissimo Salvatore, sentiamo anche noi la mancanza per la perdita di tuo fratello Simone.
    Simone si è sacrificato e grazie a lui otto anime vivono.
    P.s. Anch’io sento tantissimo la sua mancanza specie in questi giorni di maltempo dove per l’ennesima volta i paesi del messinese che si affacciano sulla nostra amata costa jonica continuano a sfaldarsi. Facciamo in modo che il gesto di Simone non sia stato invano.
    Ezio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *