Anch’io emigrante di poppa

di Giovanni Caruso

Caro Ezio,
ho appena finito di leggere il tuo racconto tutto d’un fiato.
Hai avuto il coraggio di raccontare ciò che ognuno di noi custodisce gelosamente nel proprio cuore. Sopratutto noi siciliani emigranti, che riempiamo le tasche del nostro cuore con pietre pesanti (fatte di ricordi d’infanzia e della nostra amata Sicilia) per tenere i piedi saldi a terra e non volare via.
Credo che fino alla mia generazione (classe 1982) abbiamo condiviso molte esperienze simili ed è proprio per questo motivo che mi sono riconosciuto nel tuo racconto, a volte commosso, a volte malinconico, altre felice ed orgoglioso, quindi ti faccio i miei complimenti perché hai saputo emozionarmi.
Se non ti dispiace vorrei soffermarmi sull’ultima parte del tuo racconto. Quella più recente.
Non aver paura di ciò che stai provando e vivendo, perché anche questo ci accomuna, e come noi esistono milioni di persone. Parlo di quei momenti di stallo, in cui i pensieri si affollano tanto veloci da non avere la voglia di starci dietro, di quelle emozioni che con i bei ricordi ci trafiggono il cuore. Non è un eccezione destinata a noi, ma è solo che persone come te hanno una sensibilità maggiore. Io supero queste difficoltà cercando continui stimoli ed obiettivi. Sto in prua perché ci sono cresciuto lì. A poppa ci stava mio papà con il motore e la “pruppara”.
Spero e “PRETENDO” di leggere presto il tuo nuovo romanzo “Emigrante di prua” dove racconti il presente e tutte le possibili combinazioni che immagini per il tuo futuro. SOGNARE  E’MEGLIO CHE RIMPIANGERE. Pensa quanto sarà bello immaginare il tuo futuro. Dai mettiti subito a lavoro e quando avrai bisogno di una idea, ne pesco una dal mio cilindro.
Un abbraccio
Giovanni

Giovanni Caruso
Io sono il frutto del tuo giudizio che insieme al resto disegna il mio volto. Sono ciò che mi insegni, l’esempio che porti, ciò che tu predichi e attentamente impara, quindi alla fine di tutto.. ma dimmi tu.. io chi sono?

Nel 2001 partecipa ad un seminario del cinema organizzato presso la struttura scolastica in cui consegue il diploma.
Nasce da allora la passione per la sceneggiatura, prendendo parte attivamente alla realizzazione di cortometraggi (“La Trovatura” ; “Il Baule” e “Chi non lavora”) e partecipando a concorsi per sceneggiatori.
Nel 2006 la sua sceneggiatura “Un sorriso per gli anziani”, si classifica tra le prime cinquanta in Italia su 984 partecipanti, ricevendo l’invito alla partecipazione della 62° Mostra del Cinema di Venezia.
A 13 anni si avvicina alla musica da autodidatta e fino ad oggi ha chiuso nel cassetto circa 40 canzoni e una decina di composizioni al pianoforte (sto cassetto tra un po’ si spacca).
Oggi lavora ad un progetto ambizioso, scrivere un romanzo ambientato in una struttura posta ai margini della società.
Nel 2009  con Ezio Vinciguerra, Rosario e Chiara Bella fonda il gruppo “Gianni Bella Official”che su facebook vanta più di 10.000 sostenitori.
http://www.facebook.com/#!/group.php?gid=349202669327&v=wall
http://www.youtube.com/user/giovannica
http://carusogiovanni.blogspot.com/
http://www.newsky.it/poesia/vostre/_gi/g…

Questo articolo è stato pubblicato in Emigrante di poppa, Recensioni. Permalink.

9 risposte a Anch’io emigrante di poppa

  1. Gianluca Angelelli dice:

    Ne sono convinto anch’io

  2. Dino Di Fino dice:

    Grazie, mi commuovi!!!
    Un abbraccio
    Dino

  3. Veronica Sabister dice:

    Grazie

  4. Enzo Stroscio dice:

    Ezione .. scusami se ti rispondo adesso .. mi hai fatto un graditissimo regalo .. sono ritornato con te nella nostra storia .. tantissime cose comuni .. il Covo con la Folle Idea .. Farfisa (il mio primo amplificatore) .. OGNINA .. Porto Ulisse .. emigrante a Gorizia Torino .. bravissimo .. tutto scritto bene .. grazie !!!

  5. Luigi Effe dice:

    Ciao Ezio,la perseveranza è un obbligo per me…sai che mi tocca e non posso permettermi di mollare per la verità in primis…e per tanti altri motivi, Ti abbraccio forte

  6. Michele Santucci dice:

    La voglia di vivere è tanta la salute un po’ meno ma non condiziona. Ciao e vento in poppa.

  7. Eugenio Marra dice:

    grazie per la recensione al marinaio , ma sopratutto per le tue belle, profonde e condivise parole

  8. Fabio Vinciguerra dice:

    GRAZIE GIOVANNI e Infiniti complimenti
    EZIO unabbraccio fabio

  9. Alessandra Graziani dice:

    colpita…..e affondata…..sei sempre il migliore Ezio un GRAZIE speciale, a TE, e’ difficile trovare persone come TE ormai, il mondo e’ fatto solo di gente ipocrita e cattiva GRAZIE ancora e ti prego nn cambiare mai da come sei. UN BACIO ALESSANDRA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *