Diamo un letto elettrico a Lillo il marinaio

Al via la campagna di raccolta fondi destinata a Pasquale Santoro, da tutti conosciuto come Lillo, per l’acquisto di un letto elettrico, con funzionalità di verticalizzazione. La campagna è promossa a livello nazionale, ma è possibile aderire anche dall’estero, dall’Associazione senza scopo di lucro L’Equipe del Cuore e inizia proprio nel giorno di S. Valentino, quando si è soliti rinnovarsi amore e dirsi quanto ci si vuole bene. Nella giornata in cui cuori e cuoricini vengono regalati sotto ogni forma, da cioccolatini a bigliettini e tanto altro ancora, l’Equipe del Cuore invita a dimostrare di voler bene facendo del bene, con un piccolo gesto: dona la tua fetta di amore al progetto Diamo un letto elettrico verticalizzabile a Lillo.

Perché questo letto per Lillo? Lillo è un ragazzo di 31 anni, la cui vita ha preso una nuova rotta dal 7 agosto del 2003, quando il suo cuore si arrestò senza preavviso. L’anossia e il ritardo dei soccorsi hanno causato danni cerebrali e da allora è iniziato anche il calvario dei genitori, mamma Luisa e papà Rocco che, dopo una vita fatta di assoluta dedizione, costruita giorno dopo giorno, furono costretti a lasciare il lavoro per dedicarsi completamente alle cure del proprio figlio. Diventare disabili in Italia è un lusso, pieno di ostacoli, ma mamma Luisa ha un sogno: “dare un’opportunità di vita migliore al suo Lillo”. La Solidarietà di molti amici diretti e della rete virtuale di Facebook, le Istituzioni coinvolte e l’impegno de L’Equipe del Cuore, hanno permesso già due viaggi della speranza a Valens, in Svizzera, nel 2010. Al primo ciclo di cure di luglio, Lillo ha reagito in maniera ottimale, dimostrando ampie capacità di ripresa con un’ulteriore opportunità: tornare nel mese di novembre per un secondo ciclo di cure, questa volta per 10 settimane, preceduto da un delicato intervento ai piedi, indispensabile per permettere a Lillo di continuare la sua terapia riabilitativa. Questo ciclo è stato interrotto a causa di un’infezione che ha colpito Lillo dopo l’operazione. Attualmente Lillo sta combattendo contro questa infezione a casa sua, potendo contare ogni giorno sull’assistenza continua della madre che, coinvolgendo medici privati, cerca di far fronte alle continue emergenze.

Abbiamo chiesto alle Istituzioni di fornire a Lillo un letto elettrico, ma la risposta è stata che non potendo utilizzare Lillo il telecomando, il letto non gli spetta. Già il letto elettrico è utile per le varie funzioni che ha, quali la regolazione della rete, della testiera e della pediera. A Valens, Lillo è stato già verticalizzato grazie all’Erigo e il referto medico rilasciato in seguito al secondo ciclo di cure, terminato a gennaio 2011, ha evidenziato la necessità di verticalizzare Lillo, per gli indubbi benefici che ne potrà avere. Un letto verticalizzabile aiuta a conservare le capacità vitali dell’organismo quali respirazione, funzionamento gastrointestinale, miglior svuotamento della vescica, aiuta a mantenere la densità minerale ossea e la circolazione, evita l’accorciamento muscolare, riduce gli spasmi e aiuta a prevenire le piaghe da decubito. Poiché spesso i pazienti non riescono più in modo autonomo a mantenere la posizione eretta, un regolare utilizzo del letto verticalizzabile risulta indispensabile per ottenere effetti terapeutici concreti.

In questo link, il letto che questo progetto di raccolta fondi ha l’obiettivo di donare a Lillo: LETTO ORTOPEDICO VERTICALIZZABILE S3KN MEDIMEC, un letto speciale che oltre alle possibilità standard di regolazione elettrica della testiera, della pediera e in altezza della rete, permette anche la verticalizzazione fino a max. 85° http://www.ausilium.it/ita/0/letto_verticalizzabile_ortopedico.htm?trkSrc=9CBBCC8EBC&qE=czNrbg%3D%3D

Servono circa 10.000 euro, ogni goccia, unita alle altre, potrà realizzare questo altro sogno, che è anche una necessità fondamentale per Lillo. Lo stato di avanzamento della raccolta sarà aggiornato e riportato settimanalmente nella nota pubblicata nel gruppo di Lillo su Facebook potrà essere richiesto all’e-mail equipecuore@live.it. Insieme al letto, la famiglia Santoro riceverà un quadro con i nomi di tutti coloro che avranno partecipato a questo progetto.

Come offrire il proprio contributo per sostenere questo progetto

Bonifico bancario: IBAN: IT91V0871639320000001071127 INTESTATO A: L’EQUIPE DEL CUORE – BANCA: BCC di Palestrina – SWIFT (dall’estero): ICRAITRRJWO – Indicare nella causale: Letto per Lillo

Per ulteriori info, contattare il Segretario de L’Equipe del Cuore – Cinzia Tocci cell.: 389.9264606 – e-mail: equipecuore@live.it – www.equipedelcuore.it – DIAMO A LILLO UN’OPPORTUNITA’ DI UNA VITA MIGLIORE http://www.facebook.com/group.php?gid=371732679048

Comunicato a cura di Cinzia Tocci – Segretario L’Equipe del Cuore – cell. 389.9264606 – e-mail: equipecuore@live.it. Per informazioni sull’Associazione L’Equipe del Cuore è possibile visitare il sito www.equipedelcuore.it



http://www.facebook.com/group.php?gid=134619463250488&ref=ts#!/group.php?gid=134619463250488

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Marinai, Recensioni, Sociale e Solidarietà. Permalink.

11 risposte a Diamo un letto elettrico a Lillo il marinaio

  1. Carlo dice:

    È un gran miracolo che io non abbia rinunciato a tutte le mie speranze perché esse sembrano assurde e inattuabili. Le conservo ancora, nonostante tutto, perché continuo a credere nell’intima bontà dell’uomo.
    (Anna Frank)

    FORZA LILLO, FIGLIO MIO!

  2. Bellissimo, complimenti caro Eziol l’unione fa la forza, noi siamo qjui tutti per Lillo, perche lui ha voluto cosi e ci ha fatti incontrare! Grazie di vero cuore per tutto quello che fai. Ciao Joseph

  3. Gianluca Galasso dice:

    condiviso sul profilo e su “navigare a vela”
    buona serata Ezio

  4. Ezio Pancrazio Vinciguerra dice:

    Grazie Capitano agli altri che hanno cliccato mi piace vi prego di condividere sui vostri profili e sulle riviste …GRAZIE

  5. Carlo Di Nitto dice:

    È un gran miracolo che io non abbia rinunciato a tutte le mie speranze perché esse sembrano assurde e inattuabili. Le conservo ancora, nonostante tutto, perché continuo a credere nell’intima bontà dell’uomo.
    (Anna Frank)

  6. Ezio Pancrazio Vinciguerra dice:

    Grazie Presidente,
    se decidessimo di portarlo a Gaeta per il raduno Nazionale A.N.M.I. ti prego di affiancarci un operatore sanitario.
    Ti abbraccio e ti ringraziamo per il silente aiuto fornitaci a tutti i livelli.

  7. Domenico Di Filippo dice:

    Fatto, un pensiero che fa affrontare la giornata in modo soddisfacente.

  8. Ezio Pancrazio Vinciguerra dice:

    Grazie Domenico a te e al tuo editore

  9. Rosa dice:

    Grazie Ezio.Lillo avrai il tuo letto.TVB

  10. Luisa e Lillo dice:

    Grazie Ezio, grazie di cuore a tutti dalla famiglia Santoro. La vostra sensibilità non ha eguali…e come dice il nostro amico Babbo Natale (Joseph) esistono anche anime dal grande cuore.

  11. Chi è davvero nobile,
    conosce tutti come uno solo
    e rende con gioia bene per male.
    (M. Gandhi)
    Avrai il tuo letto amico mio…avrai tutto ciò che ti spetta, per rendere più dignitosa la tua vita e le tue giornate.
    Hai scelto come lavoro, anni fà, di servire l’ Italia entrando a far parte della Marina Militare..ma quella Patria che tu hai servito forse ha dimenticato che ti trovi in pieno mare aperto e tempestoso, e fà finta di non ascoltare il tuo grido di soccorso…
    Noi..no…noi ti veniamo incontro!!!
    …senza esitare un attimo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *