Come passa il tempo …

(Camaleonti e Dik Dik)

Abbiamo tutti un sogno, una fotografia,
una canzone prigioniera in un juke-box,
che ci ha lasciato un segno, un po’ di nostalgia,
in quell’estate al mare intorno ad un falò…
E c’era una chitarra, che non smetteva mai,
era così la nostra isola di Wight…
Abbiamo tutti dentro una periferia,
una ragazza, un plaid, una domenica,
noi che avevamo sempre voglia di andar via,
noi che eravamo pazzi dell’America,
e tutto era più bello o ci sembrava a noi,
ma come passa il tempo dai vent’anni in poi…
Come passa il tempo, come si butta via,
io che non sono un santo, e ho sbagliato tanto in vita mia,
come passa il tempo, che non ripassa mai,
va come una seicento e quei ragazzi dentro siamo noi,
come passa il tempo…
Abbiamo tutti un albero che non c’è più
o tutti almeno un verso di un poesia,
un cinema all’aperto ed un maglione blu,
prestato ad un amore che è volato via,
ci credevamo eterni, ci credevamo eroi,
ma il tempo se ne frega e passa su di noi…
Come passa il tempo sulla felicità, noi non abbiamo vinto,
ma viviamo e il sogno va più in la, come passa il tempo,
va dove tutto va, va e ci sembra lento, ieri era tanto tempo fa,
tanto tempo fa, ieri era tanto tempo fa, tanto tempo fa…

Questo articolo è stato pubblicato in Il mare nelle canzoni, Poesie, Recensioni, Un mare di amici. Permalink.

Una risposta a Come passa il tempo …

  1. Roberto Cannia dice:

    …tanto tempo fa… bellissima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *