Volando con Visconti

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Il Maggiore Pilota Adriano Visconti di Lampugnano, comandante del l° Gruppo Caccia è considerato il più grande degli assi italiani della 2^ guerra mondiale con 26 vittorie accreditate (19 aerei abbattuti nella Regia Aeronautica e 7 nell’Aeronautica Repubblicana) e 18 probabili, secondo le graduatorie straniere. La sua presenza non risulta, invece, nella graduatoria italiana. Quasi non sia esistito, quasi non abbia sostenuto 72 combattimenti, per i quali gli furono conferite al Valor Militare: 2 medaglie di bronzo, 6 d’argento, 3 croci di ferro, 1 promozione per merito di guerra.
Nel documentario “Volando con Visconti” (Regia di Claudio Costa), il Tenente Pilota Cesare Erminio racconta la sua esperienza nella Seconda Guerra Mondiale. Erminio volò agli ordini di Adriano Visconti.
Parlando del suo comandante, di cui fu anche un grande amico, ricorda Valerio
Stefanini, Pietro Calistri, Roberto Di Lollo, Marino Marini e altri amici con
cui condivise molte avventure.
Il 29 aprile 1945 Visconti ed il suo aiutante, Sottotenente Pilota Valerio Stefanini, furono assassinati a raffiche di mitra alla schiena, sparate dai partigiani. Inutilmente Stefanini cercò di proteggere il suo Comandante che, caduto in ginocchio, veniva finito con alcuni colpi di pistola a bruciapelo.  La barbara uccisione di Visconti e di Stefanini fu uno degli atti più vili commessi dai partigiani comunisti in quel momento rappresentati dalla X Brigata Redi e X Brigata Rocco. I due Ufficiali erano prigionieri di guerra e come tali protetti dalla Convenzione di Ginevra, per cui gli assassini sono ancora oggi perseguibili per legge. Come ricordato da chi lo ha conosciuto, oltre ad essere stato un grande pilota ed un eccezionale comandante, Visconti rappresentava il coraggio, la lealtà ed il valore di un aviatore, che viene oggi ricordato anche nella galleria degli Assi del Museo Nazionale dell’Aria e dello Spazio di Washington.
Il video riporta anche una interessante testimonianza di Aldo Stefanini, fratello di Valerio, ed un secondo documentario girato nel museo storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle, mostra i caccia della Regia Aeronautica con dettagli e spiegazioni tecniche.

Volando con Visconti
Film documentario durata 53’
Regia: Claudio Costa
Narratore: Cesare Erminio
Ricerche storiche: Paolo Caturelli – Paul Perron, Julio César Guedes Antunes
Illustrazioni: Francesca Romana Brogani
Musiche: Marco Corsi
Extra:
1) Chi era Valerio Stefanini (testimonianza di Aldo Stefanini)durata 5’:
2)Gli aeroplani della Regia Aeronautica visti da vicino (Riprese realizzate presso
il Museo Storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle) durata 15’.

Una produzione Ronin Film Production

Contatti diretti per richiesta DVD

roninfilmproduction@libero.it


Questo articolo è stato pubblicato in Recensioni, Storia. Permalink.

3 risposte a Volando con Visconti

  1. Ronin Film dice:

    Cesare Erminio aveva frequentato l’Accademia Aeronautica Militare dal 1939 al 1942 nel corso Urano.
    Aveva combattuto nella Regia Aeronautica, a Napoli.
    Dopo l’8 settembre aveva seguito Adriano Visconti che già conosceva ed era stato suo Tenente anziano, nell’ANR.
    Fu testimone dell’omicidio di Visconti e Stefanini.
    Dopo la guerra entrò come pilota civile prima alla LAI e poi all’Alitalia.
    Terminò il servizio nel 1979.
    Il Comandante Cesare Erminio è deceduto il 20/09/2010.

  2. roberto sardo dice:

    Grazie per aver preservato la memoria di un valoroso.
    Sarebbe davvero ora di finirla con i colori politici ed onorare i valorosi che si sacrificarono sotto ogni bandiera.
    R.Sardo

  3. ezio dice:

    Carissimo Roberto,
    grazie per avere lasciato una scia del suo passaggio sul nostro blog.
    Come hai giustamente sottolineato è ora di prendere in considerazione gli “eroi” che si sono sacrificati e che continuano a sacrificarsi per il bene comune.
    Gli eroi dei giorni nostri, purtroppo, vengono ricordati solo il tempo necessario per
    riempire il palinsesto televisivo nei vari telegiornali (mediamente 2 giorni).
    Grazie al regista Claudio Costa (Ronin Production) che si sta prodigando con la sua “audace” produzione affinché non si cada nell’oblio e grazie anche agli amici come te, creerò a breve una “Banca della Memoria” da inserire sul sito.
    Cordialità
    Pancrazio “Ezio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *