Sicily

(Pino Daniele)



Un posto ci sarà
per questa solitudine
perché mi sento così inutile
davanti alla realtà.
Un posto ci sarà
fatto di lava e sole
dove la gente sa che è ora di cambiare.
Un posto ci sarà
dove puoi alzarti presto
il giorno finisce per dispetto
e haje voglia di alluccà.

Che un posto ci sarà
dove si pesca ancora
e il mare porterà
una storia nuova
io son pazzo di te
‘e chesta furtuna
Sicily terra e nisciuno

Un posto ci sarà
per essere felici
cantare a squarciagola
e dici tutt’ chell’ ca vuo’ tu.
Un posto ci sarà
dove si spera ancora
la gente porterà
una storia nova
io son pazzo di te
‘e chesta furtuna
Sicily terra ‘e nisciuno.

Questo articolo è stato pubblicato in Il mare nelle canzoni, Poesie. Permalink.

4 risposte a Sicily

  1. luisa e Lillo dice:

    Bella la poesia, bello il brano…e meravigliosa la Sicilia!!!
    Sai che per averci lavorato l’estate del 2000 manca anche a me ? E’ stata per me un’esperienza bellissima…
    Grazie Ezio !

  2. ezio dice:

    ;-)) Grazie Luisa

  3. Roberto Cannia dice:

    Je a terra mia, je a terra mia, è scritta ccò curraggiu è ccà puisia. Je a terra mia, je a terra mia è nuddu no mà pò levare nò! E’ quannu sbatti forti la marea, si senti ancora Aci…ca chiama a Galatea… (Vincenzo Spampinato, Je a terra mia)
    Un bacio alla mia terra lontana… ciao Ezio!

  4. ezio dice:

    Da facebook

    Ugo Antonio ha scritto:
    “Ezio sei il luccichio del mare ,la poesia,l’amore per il prossimo ,la bonta’ ,insomma sei una persona speciale .Virtualmente Ugo.BUONA GIORNATA !!!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *