Prevenzione

segnalato da Enrico Giuffrida (1)

Ancora una volta la voce più autorevole del nostro Paese si è fatta sentire per insistere sull’esigenza di investire in vera prevenzione per tutelare la cittadinanza dal rischio sismico e da quello idrogeologico. E siamo davvero grati al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per questo ennesimo incitamento.
Le parole del Presidente danno nuovo impulso alla battaglia che il Dipartimento della Protezione Civile porta avanti da nove anni proprio su questo tema.
E spesso l’abbiamo fatto in solitudine, ogni tanto rischiando censure quando abbiamo ricordato che con la prevenzione non si vincono le elezioni o quando abbiamo sottolineato alle autorità locali l’importanza di investire le seppur esigue somme a disposizione nella difesa del territorio piuttosto che nelle sagre delle salsicce.
Questa forte e chiara presa di posizione del Capo dello Stato deve anche servire a far comprendere a tutti i cittadini la reale portata del rischio a cui sono esposti molti territori del Paese nei quali serve applicare sempre più e meglio le conoscenze sviluppate a livello nazionale e riconosciute a livello mondiale.
Occorre ora pianificare, impegnare e spendere in tempi rapidi le non irrilevanti somme stanziate dal Governo per la prevenzione dal rischio sismico e idrogeologico.
Si tratta del miliardo di euro voluto fortemente dal Ministro Stefania Prestigiacomo e a disposizione del Ministero dell’Ambiente, che è in fase di ripartizione fra le regioni a maggior rischio idrogeologico, e del miliardo di euro stanziato dopo la tragedia de L’Aquila che entro l’anno dovrà essere assegnato dal Dipartimento della Protezione Civile agli Enti locali per la messa in sicurezza degli edifici strategici pubblici e di quelli privati nelle regioni a maggior rischio sismico. Potrà apparire banale ricordarlo, ma si tratta dell’unico modo vero, serio e corretto di mitigare lo strazio delle tante vittime provocate da queste calamità naturali.
(http://www.protezionecivile.it/)

(1) http://www.facebook.com/home.php?sk=lf#!/group.php?gid=91020544068

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Recensioni, Sociale e Solidarietà. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *