Il Mezzomarinaio

di Marino Miccoli

Il mezzomarinaio è uno strumento  usato nella navigazione marittima.
Formato da una lunga asta, generalmente di legno, uncinata all’estremità, il mezzomarinaio è  utilizzato per avvicinare o allontanare il natante durante la manovra di ormeggio, specialmente in direzione laterale, oppure per recuperare cime o oggetti.
Il termine mezzomarinaro, probabilmente nato dalla traduzione latina “mesonauta” o dal tardo greco  “μεσοναύτης”, prima di assumere il significato attuale  era utilizzato per indicare il “mozzo”  cioè colui che apprendeva il mestiere di marinaio e che nello stesso tempo svolgeva gli incarichi più umili di bordo.
Nell foto (collezione privata famiglia Miccoli), risalente al 1934,
si notano due marinai che adoperano il mezzomarinaio e il Re Vittorio Emanuele III che s’imbarca sul suo panfilo per una crociera che lo porterà  a Suez.



Questo articolo è stato pubblicato in Storia. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *