La missione del giovane cavaliere – XII e ultimo capitolo

di Marino Miccoli


F I N E

Ringraziamenti
L’autore ringrazia tutti coloro (gentili lettori) che hanno avuto la costanza di leggere interamente il romanzo. In un’epoca come la nostra laddove leggere un libro pare sia divenuto tempo perso…
Un sincero e doveroso ringraziamento giunge all’esimio professore “Ugo Valtorta” di Sovico (Monza) il quale, con la consueta cortesia e la disinteressata disponibilità che lo contraddistinguono, ha effettuato la supervisione e la correzione della bozza del presente romanzo.
Scritto nel mese di giugno 2008; © tutti i diritti riservati.
L’autore: Marino Miccoli.

Letture consigliate:
1. “IL REGNO NEL SOLE”
I normanni nel Sud : 1130 – 1194
di John Julius Norwich
U. Mursia & C. (1972)

2. “LA CAVALLERIA MEDIEVALE”
di Jean Flori
Universale Paperbacks Il Mulino (2002)

Questo articolo è stato pubblicato in La missione del giovane cavaliere. Permalink.

17 risposte a La missione del giovane cavaliere – XII e ultimo capitolo

  1. lino gambino dice:

    Peccato che sia finito…….
    mi ero abituato ad aspettare i vari capitoli…. e leggerli tutto di un fiato…… di nuovo complimenti…… vedrò se potrò scaricare le tue “letture consigliate”……. saluti Lino

  2. ezio dice:

    Magi Pela
    (da facebook 23 giugno alle ore 18.44)

    nn do qando ppotrò cqe scriverò a Mar-
    magi.p@alice.it

    ^^^^^^^^^^^^^^
    Carissima Magi,
    Marino non sta su facebook e adesso gli dico io di scriverti. Ti abbraccio Ezio

  3. carmelo pagano dice:

    marino continua cosi’ e publicane un’altro

  4. Marino Miccoli dice:

    A Lino Gambino, a Magi e a Carmelo Pagano: il vostro apprezzamento mi giunge graditissimo e mi rende contento di aver deciso di pubblicare su questo blog il mio romanzo.
    Mille grazie.

  5. Giuseppe dice:

    Ho letto tutti i capitoli,del romanzo “La missione del giovane Cavaliere”, e ringrazio l’Autore Marino che con la lettura del Suo romanzo mi ha fatto gustare parte di un periodo del medio evo,con quei nomi,titoli e luoghi, anche se è solo romanzo ma è si può riferire ad un passato storico del medio evo.Comunque mi è piaciuto molto e mi spiace che sia finito. Magari a un arriverderci

  6. ezio dice:

    Carissima Magi,
    ti ringrazio di vero cuore per aver letto il mio romanzo e sono contento
    del tuo gradimento che mi gratifica molto.
    Ti confesso che questo romanzo l’ho scritto in un mese di tempo,
    esattamente nel mese di giugno 2008. Inizialmente l’avevo dedicato
    soltanto a mia figlia Martina (11 anni) ma poi ho deciso di pubblicarlo
    sul blog di Ezio Vinciguerra per farne un omaggio a tutti i lettori.
    Sono figlio di un Marinaio (mio padre era un maresciallo) e dare un mio
    modesto contributo al blog de LA VOCE DEL MARINAIO è per me stato un
    vero piacere!
    Sapere poi che una lettrice attenta come sei tu, cara Magi, mi ha
    seguito capitolo per capitolo beh… allora non posso che dirmi soddisfatto!
    Ti abbraccio forte… anche da parte di Adalberto!
    Ciao, Magi.
    Marino.

  7. Marino Miccoli dice:

    Ringrazio anche Giuseppe per il suo sentito apprezzamento. A lui dico che scrivere un romanzo storico, ambientarlo in un contesto temporale ben preciso non è semplice; mi ha comportato uno studio preliminare di tante cose, quale per esempio:
    come vestivano o mangiavano, quale moneta o lingua usavano, quali le armi, le navi etc. etc.
    Se non avessi avuto la passione per la Storia, d certo non avrei potuto scriverlo.
    Grazie ancora, Giuseppe.

  8. Rossana Tirincanti dice:

    …ho seguito con vero piacere il romanzo …per diverse puntate …, perdendo qualcosa quà e là…per mancanza di tempo . Ma sono grata all’autore per aver saputo centrare il racconto in un periodo storico ben preciso arricchendolo con dovizia di particolari e rendendolo scorrevole e piacevole alla lettura .Corredandolo anche con foto molto interessanti !
    Un gran bel lavoro , che merita sicuramente , il mio plauso e la mia riconoscenza .
    Un mio nipote lo ha seguito meglio di quanto non abbia fatto io …..sò che ne è rimasto entusiasta !
    A lei tutti i miei auguri più sinceri …e un grazie anche ad Ezio , per aver deciso di pubblicarlo !

  9. Marino Miccoli dice:

    Gentile signora Rossana,
    sono con vinto che siano i lettori il miglior vaglio di un’opera letteraria o poetica.
    I suoi favorevoli commenti sono per me motivo di soddisfazione per aver deciso di pubblicare il mio breve romanzo sul nostro blog.
    Ricambio di vero cuore gli auguri per il futuro, che sia sereno come è stato il futuro di Adalberto dopo le vicissitudini vissute con il suo cavaliere.
    Di nuovo grazie, signora Tirincanti Fraternale.

  10. ezio dice:

    ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
    Il racconto del giovane Adalberto ha catturato tutte le emozioni e i sentimenti che il genere umano conosce.
    Tutte le cose, come le nostre emozioni, hanno bisogno di cibo per vivere e per crescere, inclusi il nostro amore e il nostro odio.
    L’amore è una cosa vivente, l’odio è una cosa vivente. Se non nutri il tuo amore, esso morirà. Se tagli la fonte di nutrimento alla tua violenza, anche la tua violenza morirà.
    Grazie Marino mi hai emozionato… in tutti i sensi!
    Pancrazio “Ezio” Vinciguerra
    ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

  11. Marino Miccoli dice:

    Sì, Ezio. Non v’è dubbio che tutte le passioni, positive o negative che siano, richiedeono un sostentamento che siamo noi, in quanto persone che le proviamo, a fornire. La guerra è alimentata dall’odio, la pace dall’amore.
    Adalberto, uno dei due protagonisti del romanzo, non a caso ha scelto di seguire un percorso di vita diverso da quello del suo signore il cavaliere Pietro da Mola.
    Grazie per il tuo gradito apprezzamento. Il commento del “padrone di casa” è sempre importante!

  12. Magi Pela dice:

    Carissimo Marino,ti devo dire che assolutamente “la missione del giovane cavaliere”,mi è piaciuta non poco,anche perchè è tra i generi di romanzi da me preferito,oltre ad avermi appassionato la storia…
    Inoltre,io credo che ciascuno scrittore inizi a scrivere così avendo in mente una certa persona della propria famiglia,come a te è successo per tua figlia,poi dopo hai proseguito,senza rendertene conto,producendo quello che a me,e non solo a quanto pare,è parso un romanzo splendido.
    Io ti ho scritto in ritardo perchè ho trascorso una settimana da INCUBO,e di queste settimane,almeno per me e la mia famiglia,succedono piuttosto spesso,però,la mia persona le fa capitolare in meglio,rilassandosi,ed estraneandosi dal mondo…con tutte le sue brutture,leggendo le piccole avventure di Adalberto e Pietro di Mola!!!
    E tu avrai anche scritto un libro per ragazzu,ma io ti assicuro che una ragazzina non sono più(almeno secondo la Carta D’ Identità…).eppure mi ha distratto ugualmente.
    E giarda che il più delle volte riescono msggiormente a srupire quelli scritti di getto,invece dri libri scritti con mille ripensamenti…

    CIAO MAGI

  13. Marino Miccoli dice:

    Cara Magi,
    sono contento che il mio modestissimo romanzo ti sia piaciuto e soprattutto sono soddisfatto che la lettura di esso ti abbia dato un pò di svago, un pò di relax…
    grazie di vero cuore per la tua attenzione, curiosità e costanza nel seguire, capitolo dopo capitolo, le vicende del giovane cavaliere ADALBERTO (iltitolo si riferisce appunto a Lui…).

  14. Roberto Cannia dice:

    Ciao Marino!, ho letto gli ultimi due capitoli del tuo bellissimo romanzo uno dietro l’altro, visto che per impegni non sono entrato nel blog. Devo dire che sono veramente soddisfatto di avere letto un romanzo così coinvolgente. Ti porgo nuovamente i miei complimenti e spero di potere ancora immergermi nella lettura di qualche altro tuo bellissimo romanzo. Ti saluto a presto!

  15. Marino Miccoli dice:

    E sì che mi mancava il tuo apprezzato commento,carissimo Roberto… mi domandavo se tu avessi avuto l’occasione di terminarne la lettura.
    Adesso che lo so, ne sono contento.
    L’attenzione di persone come te mi gratifica per quello che è stato il non facile lavoro di stesura della trama del romanzo.
    Grazie, e tu Roberto, cerca di contraccambiare prelevando dallo scrigno delle tue poesie qualche componimento per la delizia di tutti i lettori amici del marinaio!

  16. ezio dice:

    Magi Pela
    (DA FACEBOOK 26 giugno alle ore 18.14)

    Marino a me, ha preso subito .mentre molti,ci vuole un pò…e sì mi ha rilass-…grazie a te ke l’hai scri.ed a Ezio per avermelo fatto scaricare…

  17. Marco P. dice:

    Carissimo Marino,
    ho appena finito di leggere il romanzo e rendo lode al tuo imnpegno. Un bel lavoro, con tanta pazienza ! Ora rimarrà a disposizione di chi nella mia famiglia voglia conoscere questo tuo lato vocativo, ma soprattutto rimarrà un caro ricordo di un carissimo amico, segno di un’amicizia ormai ventennale mai logorata ne dal tempo ne dalla distanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *