La parola

“Siate attenti ad ogni parola che pronunciate, perché nella natura c’è sempre uno dei quattro elementi (la terra, l’acqua, l’aria o il fuoco) che aspetta il momento in cui potrà rivestire di materia tutto ciò che esprimete. La realizzazione si verifica spesso molto lontano dalla persona che ne ha fornito i germi, masi verifica infallibilmente.
Così come il vento trasporta le sementi spargendole lontano, le vostre parole prendono il volo e vanno a produrre in qualche punto dello spazio risultati buoni o cattivi. Perciò, abituatevi a parlare con amore ai fiori, agli uccelli, agli alberi, agli animali e agli esseri umani, perché questa è un’abitudine divina.
Chi sa pronunciare parole che riscaldano, vivificano, ispirano e accendono il fuoco sacro, possiede una bacchetta magica nella propria bocca.”

Questo articolo è stato pubblicato in Racconti. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *