L’importanza del perdono

di Eda Ricci Raneri

La mancanza del perdono è come un veleno che beviamo giornalmente in gocce e che, alla fine ci uccide avvelenandoci.
Perdonare non significa non dare importanza a quello che è successo, né dare ragione a chi ti fa compassione. Semplicemente significa mettere da parte i pensieri che causarono dolore.
Il perdono è un’espressione di amore. Ci libera dai nodi che amareggiano l’anima e fanno ammalare il corpo. Non significa che sei d’accordo con quello che succede, né che tu lo approvi.
Il perdono è sorgente di guarigione, guarisce infatti le ferite provocate dal risentimento, rinnova le persone, i matrimoni, le famiglie, le comunità, la vita sociale.
Il perdono è una decisione: non è un sentimento, ma un atto della nostra volontà: Decido di perdonare anche se non me la sento. E’ la scelta di amare gli altri così come sono.
Il perdono è uno stile di vita: è lo stile di vita del cristiano che accetta di perdonare sempre, chiunque e per ogni cosa.
Chi dobbiamo perdonare? Tutti e sempre.
Perdonare come ha perdonato e ci perdona Lui

Questo articolo è stato pubblicato in Racconti, Sociale e Solidarietà. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *