Dove si trova la mia speranza?

di Andrea Lato

Cari amici del marinaio,
il pensiero di oggi cade su una tematica che tutti voi conoscete benissimo e vi sforzate di capire con ogni mezzo..dov’è la SPERANZA?
Questo grande cortometraggio scritto per ognuno di noi, sembra molte volte non avere una spiegazione razionale …è come se ci chiudessero in una stanza vuota..senza finestre..nella quale cerchiamo invano uno spiraglio di luce che riscaldi la nostra povera anima infreddolita dal dolore. SOFFERENZA è la parola che spaventa appieno l’uomo ed è il prodotto che purtroppo riesce facilmente a fabbricare! Quante volte ci capita di esclamare..ma perché tutte a me? dov’è la mia speranza?
Soffrire è umano, e la croce che Cristo ha portato per tutti noi è il simbolo pieno della sofferenza che si evolve nel miracolo della vita eterna; sappiamo anche che la sofferenza ha miliardi di volti e non conosce confini, e non sempre esistono cure pronte ad assicurare una guarigione immediata, e così aspettiamo mesi..anni..per ricevere una luce di serenità.

Dio a volte è rimasto nel nostro dimenticatoio..però lui non si è mai dimenticato dei propri figli! Cadiamo e ci rialziamo per tutta la durata della nostra vita su questa Terra..però non ci accorgiamo del grande Mistero che si gela dietro il ricordo delle nostre cadute; quel Mistero è la mano di Dio che ci porta nel suo palmo quando “non riusciamo più a incidere con un segno” il cammino della nostra vita! Ricordatevi cari amici, la Santità non è e non sarà mai una parola sorpassata, perché essa rappresenta la purezza dell’animo umano che và ad incontrare le sofferenze del suo Prossimo, perciò meditate!

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Racconti. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *