Si va spegnendo la sera

(Cipriano Sonaglia)


Si va spegnendo la sera
in un lago colmo di gioia
e di meraviglie e di mistero.
Non ho mai sepolto
questa magica fonte
nelle ore di stanchezza.
Fu solo dolore
quell’estasi gelida
creata nella notte antica!
Ma in quest’ora
il fiume e le colline,
l’ultimo sole
e le stelle silenziose
sono chiarezza festosa
arcobaleni di voci eterne.
E germogliano il mio albero
come il piccolo seme
di senape.

Questo articolo è stato pubblicato in Poesie. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *