Ciao Pà

di Biagio Nobile

Ciao caro papà,

anche se non ci sei più ti scrivo, so che mi guardi da lassù, sono qui solo davanti a questo computer ed una lacrima scende. Questi giorni, sono un po’ triste. Non lo so, c’è qualcosa che mi mette malinconia, forse la festa del papà o forse perché tra qualche settimana c’è la ricorrenza!

Oggi avrei voluto festeggiare insieme a te, mia moglie, le mie figlie, Marco e la sua famiglia, Luca e mamma, insomma tutt’insieme come una volta.

Non finirò mai di ringraziarti per i tuoi preziosi insegnamenti e lo devo a te se ora ho una famiglia anche io e soprattutto sono anche io PADRE. Che parola difficile è questa, ma ora lo so, e lo devo soprattutto a te; spero e desidero di educare le mie figlie come hai educato me ed i miei fratelli, ma spero fortemente di avere il tuo coraggio e di insegnare loro i valori della vita nello stesso modo con cui l’hai insegnato a me.

Grazie a te ho avuto il coraggio di scriverti queste poche parole per dirti quanto sei stato e quanto sarai importante per me. So che non vuoi vedermi così, ma lo sai bene, è la vita. Ti ricordo ancora seduto su quella poltrona in camera da letto, e poi in quel letto d’ospedale …ti ho salutato e da quel giorno non ti ho più rivisto. Il Signore ti ha voluto con sé, però tu sei sempre con me, sei la mia luce, sei la mia guida che mi fa intraprendere la strada giusta.

A volte mi chiedo come sarebbe stata la mia vita se tu fossi stato ancora qui. Ora però ti dico grazie, grazie per avermi educato così, anche con i tuoi silenzi, sì perché non eri molto espansivo, ma ti capivo dai tuoi sguardi, belli o brutti ma sempre sinceri. Ma quelle poche parole raggiungevano il cuore e l’anima. Ed ora riposa in pace, ho ancora bisogno di te, ogni tanto le mie lacrime scendono e tu mi devi dare la forza di farle sparire, se non ci riesco da solo. So che lo farai, perché mi vorrai sempre bene. Un bacione dal tuo Biagio. Ciao mio Angelo custode.

Web, 19 marzo 2010 ore 15.43

Questo articolo è stato pubblicato in Racconti. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *